MotoGP, Ezpeleta alla stretta finale, due GP a Jerez che vuole anche la Formula 1

Il calendario proseguirebbe con Brno, Red Bull Ring, Misano, Aragon, Barcellona, Valencia e, forse, Malesia e Qatar. La F.1 vi ha corso cinque anni, ultima edizione nel 1990

Share


Ormai potrebbe essere questione di giorni o forse di ore prima che arrivi l'annuncio che la MotoGP ripartirà dal circuito di Jerez de la frontera, il 19 luglio prossimo. Una data alla quale seguirà un secondo Gran Premio, sempre a Jerez. La famosa 'doppietta' della quale ha parlato il Ceo della Dorna nella nostra videointervista.

Addirittura il vicepresidente della Giunta, Juan Marin, ha fatto capire che vorrebbero anche attirare, se possibile, la Formula 1. sarebbe un ritorno.

Ha ospitato cinque edizioni del Gran Premio di Spagna di Formula 1 (dal 1986 al 1990), due del Gran Premio d'Europa di Formula 1 (nel 1994 e nel 1997). Due edizioni vinte da Senna, due da Prost ed una da Mansell.

Nell’accordo è presente anche la SBK, in programma sul circuito di Jerez dal 23 al 25 ottobre, ma le date potrebbero facilmente cambiare.

Il calendario potrebbe dunque essere il seguente: 19 luglio GP di Spagna a Jerez, il 26 luglio GP di Andalusia di nuovo a Jerez. Successivamente la carovana si sposterebbe in Repubblica Ceca per correre il GP a Brno e quindi, il 16 agosto in Austria, al Red Bull Ring. Anche qui si potrebbe fare una seconda doppietta sfruttando la data del 30 agosto, originariamente occupata dal GP di Silverstone.

Il 13 settembre sarebbe la volta del GP di San Marino a Misano. Da nostre fonti sembrerebbe che Ezpeleta sia intenzionato a far disputare tutti e quattro i Gran Premi spagnoli, quindi all'appello mancherebbero ancora Barcellona e Valencia.

Per il momento sono esclusi i GP extraeuropei, anche per il costo, ma c'è ancora uno spiraglio aperto per la Malesia e, sulla via del ritorno, il Qatar. L'unico che non soffrirebbe troppo della mancanza di pubblico.

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti