Formula 1 - Virtual GP Brasile: Albon su Leclerc (tra le risate)

VIDEO HIGHLIGHTS - Ad Interlagos vince il pilota Red Bull ha avuto la meglio sulla Ferrari del monegasco dopo una battaglia che, seppur virtuale, ha entusiasmato davvero

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


E alla fine è stata gara vera. Certo, era virtuale, ma per una frazione di secondo e sopratutto vedendo i volti dei protagonisti, il Virtual GP del Brasile è sembrato reale. E' stata una battaglia incredibile quella tra Albon e Leclerc per la vittoria del GP del Brasile, e tanto ha ricordato un altro bellissimo duello della F1 recente: quello di Silverstone 2019 sempre tra la Ferrari di Charles e la Red Bull, quella volta di Verstappen. 

Alla fine a vincere è stato Alex Albon e poco importa che Leclerc si sia classificato terzo dietro a Russel per una penalità, il monegasco voleva passare primo sotto la bandiera a scacchi e ha provato di tutto per riuscirci.

Dopo il classico caos delle prime due curve è stato palese che la vittoria fosse una lotta a due e per 14 giri Charles e Alex si sono studiati, mai a più di 5 decimi di distanza, sempre in zona DRS in un balletto di sorpassi scritti alla fine dei due rettifili se sono serviti solo a non perdere tempo nei confronti degli inseguitori. Poi la mossa di Leclerc. 

Il pilota Ferrari ha tentato l'undercut anticipando il pit stop montando gomme dure per andare fino in fondo e cercare di guadagnare almeno un paio di secondi su Albon. Il britannico ha spinto forte sulle sue soft riuscendo ad uscire dai box con gomma media praticamente attaccato a Charles, una sorta di sentenza per il monegasco. 

Da qui, però, si è ripetuto il balletto sopracitato con Leclerc che non ha voluto mollare Albon ed entrambi hanno dato spettacolo (tra risate ed attimi di pacatissima tensione) inventandosi sorpassi anche fuori dalle curve di "hotspot". 

Dopo un weekend del genere, con la bellissima gara di Indycar del sabato (corsa sulla piattaforma di simulazione iRacing), e il pomeriggio all'insegna del motomondiale con il Virtual GP di Jerez, la Formula 1 ha chiuso in bellezza con una corsa divertente su un tracciato ormai storico e velocissimo. Nel weekend del ricordo a Senna correre, anche virtualmente, in Brasile ha un significato in più e vedere qualche battaglia sulla S fuori dal rettilineo è stato sicuramente una gioia per gli occhi. 

E' tutto virtuale, certo. Non è niente in confronto all'abitudinaria F1, certo. Però, per un millesimo di secondo, ci siamo sentiti in pista. Grazie Alex, grazie Charles. 

Share

Articoli che potrebbero interessarti