Tu sei qui

La Corvette C8 arriverà in una variante ibrida Zora da mille cavalli!

Online un documento con la line up della ottava generazione della “Vette”, che prevedrebbe anche una variante ibrida “Zora Halo” da 1.000 CV

Auto - News: La Corvette C8 arriverà in una variante ibrida Zora da mille cavalli!

Share


L’ottava generazione della Corvette ha appena debuttato e si tratta di una rivoluzione. Addio al lungo cofano anteriore che ospitava il suo V8, che passa ad una collocazione posteriore centrale. Il modello standard, denominato Stingray ha, come da tradizione, un propulsore aspirato, V8 appunto, con una potenza di 495 cavalli, che consente alla nuova “Vette” di sfrecciare da 0-100 in appena 3 secondi, con una velocità di punta di 311 km/h. Si tratta di una unità da 6.2 litri, ancora con distribuzione a 2 valvole per cilindro, roba che in Europa non vediamo più da tempo.

Si tratta però solo dell’inizio, perché on line è trapelato un documento con i primi dettagli di tutta la gamma, che di qui al 2025 vedrà arrivare altre 4 sorelle. Sono numeri belli “succosi”, perché si parte con la Z06 nel 2022, con propulsore LT6, 5,5 litri, 4 valvole per cilindro e 650 cavalli. L’anno successivo arriverà poi a Corvette Grand Sport, con il medesimo motore LT2 della Stingray, ma abbinato ad una piattaforma ibrida che ne porterà la potenza a 600 cavalli. Il bello arriverà con il 2024 e 2025, quando debutterà l’inedito motore LT7, sostanzialmente un LT6 sovralimentato! Sempre 5.500 cc di cilindrata, 32 valvole, ma in grado di erogare 850 cavalli, sulla futura Corvette ZR1, che saliranno a mille (avete letto bene, mille cavalli!) per la Zora, dotata di tecnologia ibrida. Per lei si parla anche di un valore di coppia massima doppio rispetto a quella della Stingray, superiore ai 1.300 Nm!  

Questo era quello che era scritto per il futuro della ottava generazione di Corvette, quella della svolta con il passaggio al motore centrale, ma resta ora da capire come il Covid-19 potrà influenzare le scelte. Sembra infatti che Michelle Braun, direttore esecutivo di General Motors e responsabile della gestione del programma di sviluppo della regina delle sportive a stelle e strisce, abbia avuto ordine di mettere in pausa tutto lo sviluppo futuro.   Probabile quindi che ci si debba “accontentare” per un po’ della Corvette Stingray da 495 cavalli, in attesa delle esagerazioni americane che (speriamo) debutteranno comunque nei prossimi anni, magari solamente più avanti di qualche mese.

Articoli che potrebbero interessarti