SBK, La forma dei piloti Superbike Yamaha messa alla prova a Loughborough

Prima dell'inizio della stagione 2020, i quattro piloti Yamaha del Campionato Mondiale Superbike si sono diretti a Loughborough Sport, per una serie di test di fitness volti a valutare la loro disponibilità a gestire le esigenze fisiche uniche di una stagione mondiale estenuante

Share


I due piloti del team Pata Yamaha, Michael van der Mark ed il vincitore della gara di Philip Island,Toprak Razgatlıoğlu, sono stati raggiunti dalla coppia del GRT Yamaha WorldSBK Junior Team, Federico Caricasulo e Garrett Gerloff, per partecipare a una serie di test durante la giornata, molto simili a quelli condotti in altri sport molto impegnativi, tra cui test di fisiologia, forza e condizionamento e screening fisioterapici.

I test condotti possono aiutare con i dati a determinare la correlazione tra la forma fisica e le prestazioni del pilota, con i risultati che permettono ai corridori di ricevere routine di allenamento su misura per massimizzare i risultati in pista. Inoltre, i nutrizionisti sportivi si sono consultati con i corridori per consigliare loro i migliori cibi e metodi di idratazione durante un tipico weekend di gara.

Rhona Pearce, Sports Science Manager del Loughborough Sport Performance Centre, ha spiegato quali sono gli obiettivi del suo team: "Mentre negli ultimi 10-15 anni abbiamo fatto molti test di fisiologia con i piloti, i nostri team di forza e condizionamento e di fisioterapia hanno fatto meno, e questo è il primo anno in cui abbiamo cercato di unire tutti i nostri servizi per supportare i motociclisti. Quindi, siamo continuamente alla ricerca di come migliorare questo supporto e ricevere feedback dal team Yamaha sui test e i report è stato davvero utile per aiutarci a progredire in quello che facciamo per supportare al meglio la squadra".

I corridori hanno effettuato una serie standard di test di fisiologia ciclistica che misuravano il VO2max

Nel laboratorio di fisiologia, i piloti hanno fatto una serie standard di test di fisiologia ciclistica che misuravano il VO2max, la massima potenza aerobica e le soglie di lattato. Questo può a volte essere direttamente correlato con le prestazioni in sport come il ciclismo, e anche se questo è meno direttamente rilevante nelle corse motociclistiche, Loughborough Sport ha trovato dopo aver testato quasi 100 piloti che in genere una migliore forma fisica di gara è prodotta da quei piloti con un VO2max più alto.

I test di forza e capacità sono stati utilizzati per determinare la forza della parte superiore e inferiore del corpo, così come il core fitness, utilizzando tecniche come il one-rep max per vedere l'output di forza massima dei piloti.

Lo screening fisioterapico è iniziato con l'analisi dell'anamnesi dei corridori e dei fattori che possono influire sulle prestazioni, sia che si tratti di una lesione fisica dovuta a una caduta, sia che si tratti di condizioni di salute attuali o precedenti.

Una sfida seria - 45 minuti di pedalata con la tuta da corsa, il casco e i guanti

The

I piloti hanno finito la giornata con una sfida seria - 45 minuti di ciclismo in tuta da corsa completa, casco e guanti in una camera di calore climatizzata per misurare come la loro fisiologia, i livelli di idratazione naturale e la durata sono influenzati dalla corsa in ambienti caldi. Questi risultati sono importanti per capire come rimanere adeguatamente idratati durante un evento di gara in un luogo come la Thailandia o anche l'Europa meridionale a metà estate.

Pearce ha spiegato cosa ha trovato il suo team dai risultati di questi test: "C'è stata una notevole variazione tra i quattro corridori che abbiamo testato, tutti loro tutti risultati comparabili in almeno un'area con buoni atleti di altri sport. In generale, i più comparabili sono stati i test di forza. Abbiamo avuto alcuni piloti in laboratorio con ottimi risultati di test fisiologici, all'altezza con corridori e ciclisti di livello nazionale, ma l'elemento di forza è probabilmente più strettamente legato alle prestazioni per le gare motociclistiche".

Le gare motociclistiche hanno però esigenze molto particolari se paragonate ad altri sport, con i motociclisti che durante le gare sopportano uno stress continuo su tutto il corpo per più di 30 minuti, mentre gli altri atleti tendono ad avere questi stress per una durata più breve o ad avere pause più regolari.

Anche se i motociclisti non hanno mostrato una forza massima particolarmente elevata, non sorprende se si considerano i requisiti di peso inferiore per le gare, hanno mostrato una resistenza muscolare impressionante, mentre Pearce ha anche notato la loro motivazione a spingere attraverso il disagio durante gli esercizi.

I piloti ci danno un'idea del loro stile di guida personale e delle aree in cui soffrono

Dopo aver compilato i dati, ogni pilota ha ricevuto consigli specifici di allenamento in base ai risultati dei test e un profilo fisico che evidenziava le aree su cui concentrarsi. Pearce ha detto: "Il nostro obiettivo era quello di dare ad ogni pilota consigli su quali aree della sua forma fisica avrebbe maggiormente beneficiato di un lavoro, e sessioni di allenamento specifiche che gli permettessero di farlo. Ovviamente, dato che i quattro piloti hanno preferenze di esercizio diverse, abbiamo cercato di dare consigli su come adattare le sessioni di allenamento fisiologico ai loro interessi e alle loro attrezzature. Abbiamo usato il test e lo screening per generare un profilo fisico di ogni pilota dal punto di vista della forza, della stabilità e della mobilità. Utilizzando questo profilo, siamo in grado di identificare le aree di forza e debolezza su cui possiamo poi porre maggiore o minore enfasi. Anche le conversazioni con i corridori sono molto apprezzate, perché questo ci permette di capire il loro stile di guida personale e le aree in cui soffrono di stanchezza durante le gare o i problemi che hanno avuto in precedenza".

Due

A causa dell'attuale crisi della COVID-19, il team del Loughborough Sport Performance Centre non è in grado di fornire prove di follow-up per i corridori, ma di solito queste valutazioni vengono effettuate due o tre volte all'anno.

Se la stagione fosse andata avanti normalmente, i corridori Yamaha - che hanno intrapreso i test a gennaio - riceverebbero probabilmente dei test di follow-up intorno al round del Donington Park WorldSBK a luglio, con una valutazione finale per l'anno che si svolgerà dopo il finale di stagione in Argentina.

"In un mondo ideale il primo test avverrebbe mentre tornano ad allenarsi dopo la fine della stagione, diciamo intorno a novembre", ha confermato Pearce. "Un altro test prima dell'inizio delle gare sarebbe perfetto, poiché potremmo così vedere come la loro forma fisica si è sviluppata nel periodo in cui dovrebbero avere più possibilità di concentrarsi su miglioramenti specifici".

Al di fuori delle corse motociclistiche, l'attuale pandemia di coronavirus significa anche che la routine quotidiana delle persone viene interrotta a causa dei blocchi e delle restrizioni in vigore in tutto il mondo, con Pearce che dà qualche ultimo consiglio su come mantenere la forma fisica durante questo periodo difficile.

La cosa più importante è mantenere l'abitudine di allenarsi regolarmente

"Diremmo che la cosa più importante è mantenere l'abitudine di allenarsi regolarmente, indipendentemente dall'aspetto che può avere, e mantenerla divertente e interessante, sia che si tratti semplicemente di allenarsi in altre zone della casa o di avere una sfida virtuale con gli amici o la famiglia in modo da ottenere i benefici mentali oltre a quelli fisici. Ci sono molte informazioni e molte risorse a cui le persone possono accedere per aiutarli ad allenarsi a casa, e noi condivideremo le nostre idee sui social media. Se di solito si sollevano i pesi in palestra, allora è bene avere a casa le risorse necessarie con tutto ciò che si può trovare da usare come pesi o creare resistenza, ma considerate anche la possibilità di pensare di più alla tecnica, alla buona postura e ai modelli di movimento quando non vi concentrate sul sollevamento del peso più grande che potete".

Date un'occhiata al Loughborough Sport Performance Centre su Twitter, Facebook e Instagram. Ulteriori informazioni sono disponibili anche sul loro sito web.

Share

Articoli che potrebbero interessarti