La MotoGP torna a casa: tutte le moto sono arrivate in Europa

È stato completato il rimpatrio del materiale di tutte le classi da Doha alla Spagna, ora i team potranno richiedere la consegna delle loro moto

Share


Il Gran Premio del del Qatar si era disputato proprio nel momento in  cui gran parte del mondo ha iniziato a vedere l'entrata in vigore delle restrizioni di viaggio per limitare la diffusione di Covid-19, cambiando la situazione quasi istantaneamente e creando alcune complesse sfide logistiche per il Campionato del Mondo MotoGP. I team della classe regina non avevano potuto tornare al circuito di Losail, così tutto il loro materiale era rimasto a Doha dopo il precedente test.

Inizialmente era stato mantenuta normale la normale programmazione al termine del GP del Qatar, garantendo che tutto il materiale fosse messo su pallet e pronto a volare verso la prossima destinazione. In circostanze normali, il carico avrebbe poi viaggiato verso il successivo GP sui voli in partenza nei giorni successivi, ma questa volta è stato invece messo in un deposito all'aeroporto di Doha in attesa di ulteriori aggiornamenti su dove e quando sarebbe stato necessario spedirlo. Grazie al partner Qatar Airways, è stato fornito uno spazio altamente sicuro all'aeroporto internazionale di Hamad , automatizzato e climatizzato per il trasporto merci, fondamentale per gran parte del materiale in quanto protetto sia dall'umidità che da eventuali variazioni della temperatura ambiente, mantenendolo al sicuro e protetto.

 Dorna Sports ha poi lavorato con Qatar Airways per garantire i cinque voli di trasporto merci verso la Spagna necessari per il rimpatrio di tutto il materiale. Il primo è stato effettuato il 1° aprile, seguito dal secondo e dal terzo rispettivamente l'8 e il 10 aprile, tutti atterrati a Saragozza. È seguito poi un volo per Barcellona il 12 aprile e infine l'ultimo volo è atterrato a Saragozza mercoledì 22 aprile per completare il rimpatrio.

Ogni volta che il carico di materiale è arrivato in Europa, è stato trasferito in un deposito sicuro in Catalogna. Una parte di esso sarà conservata in deposito in attesa del prossimo Gran Premio, compresa gran parte dell'attrezzatura di Dorna, mentre molto sarà ora restituito a coloro che ne hanno fatto richiesta per essere trasferito nelle proprie strutture per il deposito.

Una volta confermata la data e il luogo del prossimo Gran Premio, Dorna Sports e il partner logistico DHL riprenderà il normale servizio per continuare a trasportare la MotoGP in tutto il mondo.

Share

Articoli che potrebbero interessarti