MotoGP, Quartararo: “Sono un estroverso alla guida della Yamaha”

Il francese si racconta: “Amo il rap e sulla moto sono uno che vuole metterci dolcezza, staccando tardi. Tinder? Meglio Netflix e la Casa di carta"

Scritto da GPone - Sab, 18/04/2020 - 12:41

Una sorta di intervista inedita, a doppia scelta, quella realizzata da Michelin a Fabio Quartararo. Il pilota francese, rivelazione della scorsa stagione in MotoGP, non si è sottratto alle domande proposte dalla Casa francese, in un momento in cui i motori sono spenti e le moto ferme.

Per l’occasione Fabio ha svelato alcuni aspetti di sé, tenuti in segreto “Sono una persona estroversa, ma ottimista”. Si è partiti però dalle moto, dove il francese ha dichiarato che la MotoGP è senza dubbio meglio rispetto alla Moto2, mentre Phillip Island il tracciato più bello dell’intero Mondiale. Sempre rimanendo in tema di due ruote, ha aggiunto che conserva ad oggi molti più ricordi delle vittorie di Mick Doohan rispetto a quelle di Giacomo Agostini.

Oltre alla pista non sono mancate le sue passioni, tipo la scelta di una Ferrari alla Porsche, oppure il calcio, senza tralasciare l’interesse verso lo jet ski piuttosto che il surf. Una delle più grandi passioni di Fabio resta comunque il rap. Serata in discoteca o tv? Meglio la seconda, guardando  magari una serie  come la Casa di Carta, cult del momento.

Per rivederlo in sella alla sua Yamaha dovremo aspettare ancora un po’ di tempo, ma lui sa bene quali sensazioni intende ritrovare: “Amo staccare tardi con la mia Yamaha e preferisco lo stile dolce e la gomma morbida – ha concluso – Instagram o Tinder? Meglio il primo”.

 

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.