SBK, La 8 Ore di Suzuka è in bilico, ma la Honda lavora sulla CBR 1000 RR-R

VIDEO - La classica Endurance potrebbe saltare, ma alcune squadre private ed i collaudatori di HRC hanno girato a Suzuka per mettere alla frusta la nuova CBR in configurazione Endurance

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Sul fatto che la 8 Ore di Suzuka possa essere disputata regolarmente c'è più di un'ombra ovviamente. In programma per il 19 luglio, la classica Endurance per il momento non è stata cancellata né posticipata, nella speranza che le condizioni generali legate all'emergenza Covid 19 possano permettere un regolare svolgimento della manifestazione.

In Giappone sono già state cancellate le Olimpiadi e per quanto sia un evento importante e molto significativo per i quattro Costruttori giapponesi, ovviamente la 8 Ore potrebbe subire lo stesso fato. Tuttavia la Honda assieme alle squadre impegnate nell'All Japan SBK ed ai propri collaudatori, ha lavorato nelle scorse settimane sulla versione Endurance della sua creatura, quella CBR 1000 RR-R che è chiamata al compito di battere Kawasaki e Yamaha, permettendo alla Casa dell'ala dorata di tornare ad un trionfo che manca da troppi anni.

Al momento non è confermato l'equipaggio che sarà schierato da Honda in forma ufficiale, ma è più che plausibile che la scelta ricada su Leon Haslam e Dominique Aegerter, magari in squadra con un pilota giapponese. Ovviamente è affascinante anche l'ipotesi di vedere Alvaro Bautista al via della Endurance. Per il momento si tratta solo di congetture, nella speranza che la 8 Ore si corra e che magari possa anche essere un'edizione memorabile. Nel video che apre questo pezzo, si può osservare la CBR nella varie configurazioni girare a Suzuka. 

QUESTO IL VIDEO DELLA NOSTRA PROVA

Share

Articoli che potrebbero interessarti