Godspeed Sir Stirling Moss, una leggenda ci ha lasciato a 90 anni

Non vinse mai il mondiale di F.1 pur essendo arrivato quattro volte secondo, ma il suo eclettismo e la sua voglia di vincere è stata leggendaria. Non scordò mai lo sgarbo di Enzo Ferrari

Share


Quando se ne va una leggenda siamo tutti più tristi e questo è particolarmente vero per la scomparsa di Sir Stirling Moss. Lo ha annunciato la moglie. Vinse 212 delle 529 gare disputate, in ogni categoria, ed è ricordato ancora oggi perché pur avendo vinto 16 Gran Premi non conquistò mai il titolo della F.1 pur essendo stato vice campione del mondo quattro volte: nel 1955, 56, 57 e 59.

Per uno sgarbo che gli fece il Drake, invitandolo ad una gara di F.2 nella quale poi la macchina fu invece affidata a Taruffi, Moss godette particolarmente ogniqualvolta riuscì a battere le Ferrari, specie se alla guida di un a vettura inglese.

Ferito in un grave incidente a Goodwood, nel ’62, dopo 30 giorni tornò alle corse solo per capire che non era più lo stesso, per cui si ritirò, pur rimanendo attivo in circuito fino al 2011.

La sua fama è dimostrata dal fatto che per molti anni i poliziotti britannici apostrofarono gli automobilisti fermati per strada per eccesso di velocità con un "Chi ti credi di essere, Stirling Moss?".

Non ha fatto il pilota, è stato un pilota, per tutta la vita.

Share

Articoli che potrebbero interessarti