Le 5 moto di serie più costose al Mondo

Quando 100mila euro potrebbero non bastare. Sono realmente le più desiderate in assoluto? Scopriamo la nostra Top5!

Share


Un oggetto che ha un costo elevato, non è sempre detto che sia quello più desiderato. Si dice che “chi si accontenta gode”. Beh... forse, punti di vista. Solo pochi giorni fa abbiamo visto le 5 auto più costose degli sportivi. Già lì, in molti ci sono rimasti male quando poi hanno realizzato cosa hanno effettivamente in garage. Oggi invece, vi proponiamo le 5 moto di serie più costose al Mondo, così vi diamo un'ulteriore “mazzata finale”, ricordandovi che non parliamo di moto artigianali, perché altrimenti si aprirebbe un discorso semi-infinito. Moto con targa e fanali, omologate per la circolazione stradale dunque. Tranquilli, in ogni caso, c'è da star male.

Honda RC213V-S – la più costosa

Prendi la moto di Marc Marquez, mettici targa e fanali, ed avrai la Honda RC213V-S, uno degli oggetti più simili ad una MotoGP. Una sorta di "laboratorio" viaggiante sue due ruote. La RC213V-S ha ereditato le caratteristiche tecniche di quella RC213V, che non fa altro che vincere titoli. Pensiamo alla concentrazione delle masse, alla riduzione dell’attrito, così come all'utilizzo di materiali ultra leggeri, la lavorazione ad elevata precisione dei componenti e tutta l'esperienza che il reparto HRC possa fornire. Elettronica? Quanta ne volte, visto che è la stessa della MotoGP. Nel 2015 Ron Haslam la provò per noi, e qui potete leggerne il test. I dati? 159 CV, 170 Kg e quasi 200.000 euro. E' lei la vincitrice del nostro "concorso".

Brough-Superior AMB-001 – l'anello di congiunzione tra auto e moto

Abbiamo poi la Brough-Superior AMB-001, moto ultraesclusiva che nasce da un design made in Aston Martin, ed è prodotta in soli 100 esemplari. Prodotta ed assemblata a mano, pesa 180 Kg ed ha 180 CV. Motore V-Twin, ma soprattutto un corpo strutturale in carbonio. C'è poco da dire, se non che costi una fortuna. Costa ben 108.000 euro, praticamente un miniappartamento. Le consegne ci saranno a fine anno. Quindi se vi avanzano dei soldi, sbrigatevi prima che finiscano...

Ducati Panigale Superleggera V4 – la race replica

Prendi il meglio della tecnologia MotoGP, il meglio della tecnologia SBK, mescola bene e avrai la Ducati Panigale Superleggera V4, un mostro da 234 CV e 119 Nm, ma soprattutto una signorina magrissima, poiché pesa 152 kg soltanto. Prodotta in 500 esemplari, è già andata venduta! Del resto, 100.000 euro sono alla portata di tutti... In ogni caso, avere tutta quella fibra di carbonio e tutto quel titanio in garage, deve fare un gran piacere. E' sicuramente la più racing del lotto e se volete saperne di più trovate qui un approfondimento.

BMW HP4 Race – la più guidabile

Ora, una SBK con targa e fanali può avere tutto come in questo caso: carbonio per telaio, carene, cerchi... Un impianto di scarico Akrapovic. Il top dei freni di cui dispone Brembo, ed il top delle sospensioni che può mettere a disposizione Ohlins. Una elettronica da moto da gara e 217 CV. Solo 180 Kg e 750 esemplari numerati. Sì, tutto questo, ma lei, è l'unica ad avere come optional le manopole riscaldate! L'avrete capito, il suo nome è BMW HP4 Race, costa 80.000 euro e se volete approfondire, cliccate qui.

MV Augsta F4 Claudio – la moto per ricordare

Ebbene sì, ci risulta che siano ancora in vendita. Si chiama MV Agusta F4 Claudio, ed è la moto dedicata a Claudio Castiglioni, genio che con il maestro Massimo Tamburini ha creato una delle moto più belle e più premiate al Mondo. Sotto le carene scalpitano 205 CV, facilmente portabili a 212 con la configurazione racing. Fibra di carbonio, 100 unità totali ed un prezzo di 75.000 euro. Questo il costo per avere nel proprio salotto il top del top di una moto che già in versione normale, è una icona del motociclismo. Per saperne di più, cliccate qui.

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti