MotoGP, Marquez: "Rossi migliore di Stoner, per il numero di titoli"

"Valentino rimane un riferimento per quello che sta facendo, Casey era un purosangue. I miei rivali più duri? Lorenzo, Pedrosa e Dovizioso"

Share


In questi giorni, sui social network, i piloti e gli altri protagonisti del motomondiale sono spesso impegnati in delle dirette video. Una bella possibilità per i tifosi di soddisfare qualche curiosità sul proprio campione preferito.

Anche Marc Marquez ha deciso di chiacchierare con i propri fan su Instagram e non si è tirato indietro di fronte a nessuna domanda, anche quelle più spinose.

Come quando gli si è chiesto chi considerasse il pilota migliore fra Rossi e Stoner.

Il migliore è Valentino Rossi, per numero di titoli. Alla fine si guarda sempre al palmares e ai mondiali - la sua risposta - Però Stoner era un purosangue con un talento incredibile ed era sempre al limite”.

Il Dottore era stato l’idolo di gioventù di Marc, e ora?

Alla fine devi separare le cose - ha spiegato - Quello che sta facendo Valentino è incredibile, sta continuando a essere un riferimento, come lo era stato Dani Pedrosa. È importante avere dei riferimenti per imitarli”.

Marc ha anche elencato i suoi rivali più tosti nelle varie categorie.

In 125 Nico Terol e in Moto2 Pol Espargarò - ha ricordato - In MotoGP, Jorge Lorenzo, Dani Pedrosa e Andrea Dovizioso, da cui ho imparato molto, soprattutto il modo di gestire la gara”.

Gli è stato anche chiesto se ritenga possibile disputare due gare in un fine di settimana, sul modello SBK.

Marquez non è sembrato molto entusiasta: “si potrebbe, ma non credo si farà. Dorna sta cercando di sistemare il calendario”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti