MotoGP, Iannone confessa a Biaggi: "Un mio rimpianto? Avere lasciato Ducati"

I due campioni protagonisti di una diretta su Instragram. "Max, fammi provare la tua Yamaha 500 anche se tifavo per Valentino"

Share


In questi giorni Max Biaggi si è trasformato in presentatore, ospitando ogni giorno diversi personaggi dello sport e dello spettacolo sul suo profilo Instagram. Anche Andrea Iannone ha accettato l’invito del campione romano e i due hanno chiacchierato piacevolmente a distanza, rispondendo anche ad alcune domande dei tifosi.

“Cosa sto facendo in quesi giorni? Ho già montato 4 kart, anzi ne ho anche smontato uno per rimontarlo perché non sapevo cosa fare” ha scherza il pilota dell’Aprilia, che non si è tirato indietro quando i tifosi hanno scritto le loro curiosità.

Una era sui rimpianti di Andrea nella sua carriera.

Col senno di poi cambieresti sempre qualcosa, se devo dirne uno: non sarei andato via da Ducati” ha confessato.

Un siparietto divertente, è stato quando ha svelato a Max di non essere stato un suo tifoso in gioventù.

Era mio fratello Angelo a essere biaggista - ha raccontato - Il mio idolo era Rossi, avevo 7 anni quando Vale vinse il suo primo mondiale in 125 ed ero affascinato da lui e dalle sue gag”.

Questo non toglie che salirebbe subito su una moto che Max possiede ancora: la Yamaha 500.

Certo che la proverei… ma so già che Max non me la farebbe mai guidare” ha scherzato.

Biaggi gli ha anche chiesto se vede la SBK nel suo futuro.

Mai dire mai, ma al momento non ci penso” la risposta di Iannone, che ha parlato anche di questioni più tecniche, come l’evoluzione dello stile di guida in MotoGP.

Quando ho lasciai la Ducati venivo da due stagioni molto positive e da una moto che aveva un’accelerazione e una frenata spaventose, mentre si faticava in inserimento in curva e percorrenza - ha ricordato - In Suzuki avevo trovato una moto con caratteristiche opposte. Oggi in MotoGP devi sfruttare in frenata la gomma davanti, altrimenti i tempi non vengono, puoi perdere anche 2 o 3 decimi in frenata se punti tutto sulla percorrenza di curva. Serve quindi una moto che freni forte e abbia trazione”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti