MotoGP, Cecchinello: Stop da Covid19? Non farà ritirare né Rossi né Crutchlow

VIDEO - "Avranno ancora più voglia di correre. Anche Marquez e Iannone si gioveranno di questa sosta forzata. E a Lorenzo potrebbe venir voglia di tornare"

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Lucio Cecchinello è rientrato dopo i test MotoE a Jerez nel suo ufficio di San Marino. L'emergenza legata al Coronavirus ha ovviamente fatto saltare tutti i piani della MotoGP ed il nostro Paolo Scalera ha raggiunto il manager del Team LCR per parlare assieme a lui della situazione e di tutti gli scenari che adesso sono sul tavolo.

Dalle prime notizie ricevute direttamente in Qatar, agli aggiornamenti che sembrano proiettare la data per l'inizio del campionato 2020 almeno a luglio. Cecchinello ha parlato di tutto questo con il nostro Scalera, affrontando anche tutti i retroscena e le conseguenze sportive che questa situazione potrà avere a medio termine per alcuni piloti, tra cui proprio Cal Crutchlow. Il britannico attendeva l'inizio del 2020 per valutare il proprio potenziale, esattamente come Valentino Rossi, e poi decidere per il proprio futuro. 

Tutto è però cambiato e sta continuando a cambiare, per cui questa decisione potrebbe essere rimandata per entrambi. Anche dal punto di vista tecnico questo stop forzato porterà a tantissime conseguenze, tra cui la possibilità di utilizzare le moto del 2020 anche per tutto il 2021, al fine di ottimizzare i costi su una finestra temporale più ampia. 

Share

Articoli che potrebbero interessarti