MotoGP, Quartararo: "Vado forte con la Playstation, ma di più nella realtà"

Fabio si preparara al primo GP virtuale: "mi alleno duramente per essere pronto alla prima gara e guardo alla tv i turni di prove in cui sono stato veloce"

Share


Fabio Quartararo si sta allenando duramente. Non solo in palestra, ma anche davanti alla tv, joypad alla mano. Il francese del team Petronas, infatti, sarà uno dei partecipanti al primo GP Virtuale, in programma domenica alle 15. Un piccolo svago in attesa di sapere quando potrà tornare sulla Yamaha M1.

Per ora, l'unica cosa da fare è tenersi in forma, in modo da essere pronti a ripartire.

Fabio, come stai e dove sei ora?

"Sto bene, sono a casa ad Andorra e mi sto allenando. La situazione è simile a quella in altre parti d'Europa, non siamo totalmente in quarantena, ma cerco di uscire il meno possibile. Non sappiamo quando inizieremo la stagione, ma ovviamente dobbiamo essere in forma e preparati al 100% per la prima gara, quindi mi sto allenando duramente e, naturalmente, non vedo l'ora di iniziare il compionato”.

Come ti stai allenando?

"Più o meno come inverno, che poi è all'incirca lo stesso  programma che seguo durante la stagione. Prima del campionato si può andare più moto, fare motocross, ma ora non si può uscire di casa, quindi l'allenamento è come al solito, senza la possibilità di guidare. In pratica sto passando ore a casa ad allenarmi per mantenere il mio corpo in forma. Cerco di controllare quello che mangio e questo è tutto, non posso fare molto di più in questa situazione straordinaria".

Cos'altro state facendo per tenervi occupati?

"Oltre a guardare Netflix, film e leggere libri, chiamo la famiglia e gli amici, gioco alla Playstation e ordino un po' la casa e il garage. Non sto guardando tante gare, ma alcune sessioni di prove in cui sono stato il più veloce o sono orgoglioso del giro che ho fatto, come le qualifiche di Jerez".

Come te la cavi con le corse virtuali?

"Sono veloce sulla Playstation, ma se guardo la classifica sono più veloce nella realtà! È sempre bello divertirsi con il videogioco della MotoGP e sono davvero fortunato ad averne uno a casa in questi momenti difficili".

Riesci a stare in contatto con il team?

"Abbiamo un gruppo Whatsapp e quasi ogni giorno cii inviamo messaggi. Penso che sia davvero importante mantenere i contatti con le persone che ti aiutano molto e che ami. Siamo una squadra e dobbiamo sostenerci a vicenda. In tutto il mondo le persone stanno attraversando momenti difficili, ma dobbiamo mantenerci forti e andare avanti e sono sicuro che la normalità tornerà. Spero che presto arrivi una buona soluzione".

Qual è il tuo messaggio per i tifosi?

"Penso che la cosa più importante sia rimanere a casa. So che può essere davvero noioso, mi piace uscire, mi piace allenarmi, mi piace muovermi, ma in questo momento la soluzione migliore è rimanere a casa e stare al sicuro. Questo è il messaggio che voglio condividere con tutti. E poi lavarsi le mani, cercare di mantenere le distanze e non avere contatti fisici con le persone, questa è la cosa più importante in questo periodo. Dobbiamo essere più responsabili che mai. Ai tifosi dico che è dura per chi ha passione e non vede l'ora di correre, ma posso promettere che non appena potremo tornare vi daremo un bello spettacolo e faremo quante più gare possibili in MotoGP e ci divertiremo".

Share

Articoli che potrebbero interessarti