Tu sei qui

Una Honda CBR250RR? Sì, ma non per l'Italia

Sarà mostrata in versione definitiva a luglio 2020, avrà 41 CV ed un design “tutto spigolo” e sarà tecnologica

Moto - News: Una Honda CBR250RR? Sì, ma non per l'Italia

Share


Purtroppo la Honda CBR250 non è più a catalogo da qualche anno. La sportiva più piccola della Casa giapponese (parliamo ovviamente del mercato italiano), è il doppio della cilindrata, ovvero la CBR500R. Certo, a vedere le foto, da noi "rubate" al sito Young Machine, fa venir voglia di montare in sella anche a chi è più grande d'età, con l'idea di “poterglielo dare tutto” senza nessun problema.

Sarà l'anti Kawasaki ZX-25R, questo è sicuro. Intanto, si parla di un incremento di cavalli, poiché dagli attuali 38, si passa a 41 (3 in più). Una bella lotta, se pensiamo che invece, la quattro cilindri di Akashi, dovrebbe superare i 45 CV. Del resto, Honda ha un bicilindrico parallelo ad 8 valvole, uno schema decisamente meno prestazionale a livello di potenza pura, ma sicuramente “più pieno” ai bassi regimi. Ribadiamo, sarebbero sicuramente da provare.

Sarà poi una CBR250RR più tecnologica, poiché avrà lo stesso sistema keyless dell'Honda SH per capirsi, ma avrà ABS, tre riding mode ed una strumentazione a LED di derivazione CB650R. Incredibile, tra gli optional, un probabile quickshifter bidirezionale. In Giappone il prezzo è fissato in 7.100 euro. La vedremo in Europa? Speriamo di sì, anche perché a quel punto anche Kawasaki dovrebbe mettere su piazza la sua ZX-25R.

Share

Articoli che potrebbero interessarti