Bollo auto e moto - rinviato a giugno, ma non per tutte le Regioni

Slittati i pagamenti entro il 30 giugno dei bolli in scadenza. Qualcosa è già deciso, altro è in lavorazione

Share


In questi mesi, dove il Coronavirus sta cambiando le nostre abitudini, c'è dell'altro, oltre a patenti e documenti in scadenza o scaduti, il bollo. Come tutti sanno, il bollo è un affare regionale, ed è per questo che alcune Regioni hanno deciso di posticipare le scadenze al 30 giugno. Parliamo di Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Campania. La prossima sarà la Regione Sicilia, ma manca ancora il voto dell’Assemblea regionale.

Dunque, tra ieri e l'altro ieri, le Regioni sopraccitate hanno così deciso. Naturalmente, i bolli che dovrebbero essere pagati tra marzo e maggio, e che dunque slitteranno al pagamento entro il 30 giugno, non prevederanno né sanzioni, né interessi. Le altre Regioni stanno ancora pensando se seguire la stessa strada, o valutare una proroga. Chiaramente questa cosa, non farà bene ai bilanci regionali, ma è solo un "posticipare".

Per ora, Lombardia e Campania hanno previsto altro ancora. La prima, prevede la sospensione sempre fino alla stessa data (30 giugno) della tassa sulle concessioni, l’ecotassa e la riscossione delle rate dei debiti tributari. La seconda, invece, ha visto la sospensione di tutti gli adempimenti tributari verso la Regione stessa. Staremo a vedere.

Share

Articoli che potrebbero interessarti