Tu sei qui

MotoGP, Nonostante il Coronavirus l'Indonesia lavora sul circuito di Mandalika

Sarà un circuito piuttosto piatto, lungo 4,32 Km con 18 curve. Dopo le gare alcuni tratti saranno utilizzati per il traffico normale, com'era ai tempi per Spa o il TT di Assen

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


I lavori sul circuito di Mandalika, in Indonesia, stanno procedendo anche in questi tempi calamitosi di Gran Premi posposti o annullati.
In questo video aereo si vede che sono già stati effettuati il dragaggio ed il rafforzamento di base del circuito.
In alcuni punti ci sono ancora delle case, che poi ovviamente dovranno essere demolite.

Dall'immagine della fotografia aerea di nuovo, sembra che questo circuito di Mandalika diventerà un circuito senza cambiamenti di altitudine, ovvero sarà piuttosto piatto. Sarà lungo 4,32 Km con 18 curve.

Si tratterà di una pista costruita appositamente che incorpora alcune strade pubbliche esistenti e che dopo l’avvenimento verrà poi consegnata per il normale utilizzo nel traffico quando non viene utilizzata per le gare. Un po’ com’era Spa od il TT di Assen ai suoi tempi, insomma.

Situata nell'isola turistica di Lombok si trova in un mercato estremamente importante per i produttori di moto. L'intero progetto è importante anche per il governo locale, che sta cercando di aumentare l'interesse per la zona e di aiutarlo a riprendersi dalla serie di terremoti che hanno colpito l'isola nel 2018.

Il progetto è partito alla fine del 2018 quando Carmelo Ezpeleta, si è recato a Mandalika per incontrare i finanziatori del progetto. E’ noto infatti che l’Indonesia sta spingendo per avere una gara di MotoGP.

Inizialmente si è parlato del circuito di Sentul, prima che emergesse il progetto di un nuovo circuito permanente progettato da Hermann Tilke che sarebbe stato situato a Palembang, nel sud di Sumatra, questo avrebbe beneficiato di uno sviluppo infrastrutturale legato ai Giochi Asiatici del 2018, ma i piani sono stati successivamente cancellati.

Invece è stata Mandalika a trovare il favore e all'inizio del 2019 è stato annunciato che avrebbe ospitato non solo la MotoGP ma anche il Campionato del Mondo Superbike dal 2021 in poi in un accordo quinquennale.

MRK1 Consulting, insieme a RoadGrip Motorsport, è stata incaricata dall'Indonesian Tourism Development Corporation (IDTC) di progettare, realizzare e gestire il nuovo circuito.

Share

Articoli che potrebbero interessarti