Tu sei qui

Dopo Ducati, il Coronavirus ferma la produzione anche di MV Agusta

L’emergenza per il contagio da Covid-19 tocca anche la casa di Schiranna. Non si ferma tutto, ma la produzione si prende una pausa di 15 giorni per proteggere i dipendenti

Moto - News: Dopo Ducati, il Coronavirus ferma la produzione anche di MV Agusta

Share


Le norme non lo impongono, ma le fabbriche chiudono una dopo l’altra. La speranza è quella di riprendere al più presto la normalità, ma è inevitabile che tutto ciò che non sia legato al settore alimentare ed ai beni indispensabili, rallenti o si fermi, anche per andare incontro ai giusti timori dei lavoratori. Così, pur nel voler mantenere un servizio affidabile aftervendita e senza perdere di vista gli obiettivi futuri, MV Agusta Motor sospende la produzione per due settimane, da lunedì 16 marzo a fine mese.

L’azienda non si ferma completamente. La consegna delle moto pronte continuerà nella prossima settimana e l’assistenza clienti e la consegna di pezzi di ricambio saranno disponibili. Negli scorsi giorni sembrava che, d’accordo con i sindacati, i dipendenti non volessero fermarsi, ma la situazione appare via via più seria in Lombardia e questa decisione consentirà loro di essere più sicuri e sereni.

L’azienda con un comunicato diramato attraverso i propri canali social tiene anche a dare un messaggio ai propri clienti ed a tutti coloro che seguono MV Agusta, quello di essere responsabili, di seguire le istruzioni delle autorità sanitarie e di ridurre il contatto sociale.

Share

Articoli che potrebbero interessarti