SBK, Barnabò:"Sfruttiamo agosto e novembre per recuperare tutte le gare"

Il team principal di Barni è d'accordo con Dorna nel progetto di disputare il maggiore numero di gare possibili anche a fronte di un calendario più serrato: "Spero che anche la Federazione prenda questa decisione per il CIV"

Share


In queste giornate complicate per tutti i settori per via dell'emergenza Coronavirus, c'è anche il problema delle competizioni sportive, ovviamente in secondo piano rispetto alle questioni di salute pubblica. Tra partite e tornei cancellati e posticipati, tutto il mondo dello sport si sta fermando e così anche quello dei motori. 

La MotoGP non è nemmeno iniziata, dimostrando fin da subito un importante senso di responsabilità e così ha fatto anche la Superbite che, dopo aver corso il primo round a Phillip Island ha rincasato per prendersi una pausa. Fermarsi non piace a nessuno: ne agli organizzatori, ne ai fans, ancora meno alle TV e ai team che devono riprogrammare trasferte per un ingente numero di persone. E così, tra i protagonisti di questa "crisi" ci sono i team manager delle squadre del motomondiale e della Superbike. 

Tra questi anche Marco Barnabò che è a capo del team Barni e che si è detto pienamente in accordo con la linea scelta da Dorna per questa difficile stagione. "La cosa più responsabile che possiamo fare adesso, anche noi della Superbike, è restare a casa - si legge in un comunicato rilasciato dal team Barni - Siamo costretti a fermarci, così come gran parte delle nostre aziende partner, alle quali vogliamo testimoniare la nostra vicinanza, ma siamo anche fiduciosi che i sacrifici di queste settimane ci consentiranno di tornare presto alla normalità. Non sappiamo ancora se si potrà rispettare il calendario, ma volontà di Dorna di disputare il campionato senza cancellare nessun evento, mi trova perfettamente d'accordo. Se dovesse essere necessario si potrebbero sfruttare anche il mese di agosto e di novembre per recuperare le gare. Spero che anche la Federazione Motociclistica italiana abbia lo stesso atteggiamento nei confronti del calendario del CIV". 

Nelle parole di Barnabò, dunque, anche un invito alla riflessione e alla ri-calendarizzazzione anche del Campionato Italiano Velocità che dovrebbe prendere il via il 25 aprile dal circuito di Misano

Share

Articoli che potrebbero interessarti