Formula 1: UFFICIALE rinviati Bahrein e Vietnam

Dopo il caos della notte di Melbourne arrivano altre ufficialità. Il campionato potrebbe iniziare solo a Baku, posticipando anche la gara di Montecarlo

Share


Non sono state ore semplici per la Formula 1. Il Circus della competizione automobilistica più importante del mondo si è, nuovamente, trasformato in un circo vero e proprio tentando nei modi più disparati di correre comunque il GP d'Australia. L'ufficialità della cancellazione è arrivata sole 2 ore prima dell'inizio delle FP1 con i team che erano già in circuito, i marshall già schierati in pista e i giornalisti a caccia di informazioni. In tutto questo i piloti sono stati esemplari con Lewis Hamilton che già durante la conferenza stampa, e all'oscuro della positività dell'uomo McLaren, aveva detto che sarebbe stato scioccante correre. Altro esempio sono stati Vettel e Raikkonen che, secondo le indiscrezioni arrivate da Albert Park, al momento dell'ufficialità (in bilico fino all'ultimo) erano già su un volo diretto in Svizzera. 
Risultato di questo brutto show è il tracollo che Liberty Media ha subito in borsa negli ultimi giorni, per una perdita che si attestava ieri - secondo i colleghi di GPFans - a 3,6 miliardi di dollari.

Adesso, a distanza di ore è arrivata anche la conferma dello spostamento dei prossimi due Gran Premi in Bahrein e in Vietnam dove, ad Hanoi si sarebbe corso per la prima volta. Si parla di un inizio di campionato a Baku con il GP d'Azerbaijan che sarebbe quello del debutto e che imporrebbe anche lo spostamento del Gran Premio d'Olanda (che quest'anno sarebbe rientrato in calendario dopo i lavori di ristrutturazione del tracciato di Zandvoort) di quello di Barcellona e anche dello storico GP di Monaco tra le strade di Montecarlo. 

Share

Articoli che potrebbero interessarti