MotoGP, Dietrofront Razali: no ad una seconda gara a Sepang

Il CEO del tracciato smentisce così quanto paventato pochi giorni fa, in accordo con le disposizioni del ministro della salute malese

Share


La situazione relativa all’emergenza Coronavirus continua a mutare giorno dopo giorno, e di conseguenza anche le opinioni e le decisioni. Pochi giorni fa infatti il CEO del circuito di Sepang Razlan Razali aveva paventato l’ipotesi (via Facebook) di una seconda gara in Malesia durante la stagione 2020, un’ipotesi però già tramontata.

A confermarlo è lo stesso Razali, che tramite un piccolo comunicato su Facebook ha ufficializzato che il tracciato malese non ha in programma di ospitare una seconda gara durante l’anno, in accordo con il parere del ministro della salute della Malesia.

Il boss del team Petronas ha colto l’occasione anche per consigliare a tutti di restare il più al sicuro possibile, nella speranza che presto tutto possa tornare alla normalità.

Share

Articoli che potrebbero interessarti