Tu sei qui

Haslam e la CBR 1000 stradale: "L'aerodinamica è da MotoGP e si sente"

VIDEO - Il pilota britannico si è divertito a spremere al limite la versione stradale della CBR che utilizza in gara: "La moto di serie più vicina ad una moto da gara mai provata in vita mia"

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Leon Haslam conosce molto bene il mondo Honda. Gli inizi della sua carriera nel motomondiale sono legati alla Casa di Tokyo ed ha corso gran parte della propria carriera sia nel BSB che nel mondiale SBK in sella ad una Honda CBR, moto che ha anche portato due volte al trionfo alla 8 Ore di Suzuka, nel 2013 e 2014.

Nel 2020 è iniziato per Honda un nuovo capitolo della storia della Fireblade ed Haslam è uno dei due piloti scelti assieme ad Alvaro Bautista per sviluppare e portare in gara una CBR 1000 RR-R completamente rivoluzionata rispetto al passato. Il britannico è stato autore di un buon debutto in gara a Phillip Island in sella alla versione SBK dell'ammiraglia supersportiva della Casa dell'ala dorata, ma in questo video racconta le proprie impressioni dopo aver spremuto lungo il tracciato di Losail la versione stradale di questa splendida moto.

"Ho una lunga storia d'amore con la Honda, ho guidato in pista praticamente tutte le Fireblade che hanno costruito - ha spiegato Haslam -  questa è davvero eccitante. E' stato tutto incredibile, il percorso di preparazione per le gare, la velocità con cui è stato sviluppato tutto. La velocità con cui tutto è stato fatto è impressionante".

Tanti gli elementi che hanno colpito Leon, ma uno in particolare rende questa CBR speciale. 

"La cosa che mi ha colpito di più sono le ali di derivazione MotoGP, il loro comportamento è fantastico. Quando sei in pista senti perfettamente il lavoro dell'aerodinamica ed è impressionante quanto sia vicina questa moto a quella con cui corro. Non mi è mai capitato di guidare una moto stradale così"

In questa versione della Fireblade, sono rimaste le caratteristiche positive del precedente modello ma c'è tantissima potenza in più. 

"Honda ha sempre prodotto moto maneggevoli, perfette nei cambi di direzione. Adesso che c'è questo motore così potente, la moto va benissimo anche in uscita di curva anche perché il comparto elettronico gestisce benissimo tutta questa potenza senza diminuire il divertimento. Anche dal punto di vista estetico secondo me questa CBR è splendida, le ali danno un aspetto molto racing al design. Honda è sempre stata impegnata al massimo nel racing e questa moto è davvero pronta per la pista". 

Questo è il video della nostra prova della Honda CBR 1000 RR-R sul tracciato di Losail

Share

Articoli che potrebbero interessarti