MotoGP, Valentino Rossi racconta: il mio debutto in 500 sulla Honda di Doohan

VIDEO - Sono passati 20 anni da quel primo test di Rossi in sella alla NSR ereditata direttamente dal grande campione australiano. Un debutto che Valentino ricorda molto bene

Share


Sono passati ben 20 anni da quando Valentino Rossi mosse i primi passi nella classe regina del motomondiale, che all'epoca profumava ancora di due tempi ed era rappresentata dalle mitiche 500 GP. In un video postato da motogp.com, Valentino ha ricordato tanti dettagli di quel debutto, che avvenne dopo essersi laureato campione del mondo in 250 ed aver trovato l'accordo con Honda per debuttare in 500.

Un debutto particolare, che avvenne anche senza poter vestire la tuta preparata per l'occasione assieme al casco, sostituiti all'ultimo secondo come raccontato qui.

"Debuttare in 500 è stato un momento speciale della mia carriera - ha ricordato nel video Rossi - arrivavo dalla 250 ed ebbi l'opportunità nel 2000 di guidare una 500, che era una sorta di moto mitologica per tutti i piloti. Volevo essere certo di poter vincere il titolo in 250 prima di passare in 500 e proprio in quel momento mi arrivò l'offerta della Honda, che era una offerta grandiosa per me al momento perché in quel momento era la migliore moto in pista. Ma volevo essere davvero sicuro di poter vincere la 250 prima di cambiare e solo dopo aver vinto mi concentrai sulla 500".

Rossi ereditò una squadra di tecnici di primissimo piano, grazie anche alla sfortuna che colpì Mick Doohan durante il 1999.

"Tutti i ragazzi che erano in squadra con Doohan vennero in squadra con me ed alcuni di loro sono ancora con me adesso. Nel 1999 Mick ebbe un incidente a Jerez e decise di rititarsi. Fu una grande occasione per me, perché con Jeremy e tutti gli altri ragazzi mi sono ritrovato in un team che aveva molta esperienza. La prima volta che provai la Honda 500 era a Jerez, mi sembra fosse novembre. Fu un'enorme emozione, perché la moto era davvero molto potente". 

Molto nitido è anche il ricordo del debutto in gara, avvenuto a Welkom in Sudafrica e funestato da una caduta proprio sul più bello. 

"La prima gara fu a Welkom, in Sudafrica. Scattai abbastanza bene e dopo mi ritrovai a seguire un gruppo di cinque o sei piloti. Giravo forte ed ho iniziato a recuperare su di loro, segnando anche il giro più veloce in gara. Ma quando raggiunsi questo gruppetto di piloti, caddi purtroppo. Fu un vero peccato perché nelle prime tre gare persi molti punti e persi il campionato in favore di Kenny Roberts Jr, che invece fece moltissimi punti nelle prime gare".

Un inizio stagione che purtroppo tagliò Rossi fuori dalla potenziale lotta per il titolo nella stagione di debutto. 

"E' stato un vero peccato perché alla fine della stagione non era così lontano ed avrei potuto vincere al debutto. Ma va bene così, mi sono divertito moltissimo e nella prima stagione fui in grado di vincere la mia prima gara in 500 a Donington sul bagnato e poi anche una seconda gara a Rio sull'asciutto. Fu una grande emozione". 

Share

Articoli che potrebbero interessarti