MotoGP, Coronavirus. Ezpeleta: "Anche il GP di Austin sarà rinviato"

IL NUOVO CALENDARIO. La gara in Texas verrà spostata al 15 di novembre, il Gran Premio finale a Valencia il 22, confermato quello di Argentina il 19 aprile

Share


La MotoGP non correrà Ad Austin, o almeno non la farà il 5 di aprile come era previsto. A comunicarlo al quotidiano spagnolo AS è stato il Ceo della Dorna Carmelo Ezpeleta.

Dovremo rimandare il Texas a fine anno. In serata sarà diramato un comunicato ufficiale in accordo con la FIM” le sue parole.


Già il presidente della Federazione Motociclistica Internazionale Jorge Viegas aveva spiegato come le possibilità di correre il Gran Premio delle Americhe fossero ridotte al lumicino. Soprattutto dopo che la città di Austin aveva dichiarato lo stato di calamità e vietato gli eventi con più di 2.500 persone.

A questo punto, la prima gara della MotoGP (la seconda per Moto2 e Moto3 che sono riuscite a correre in Qatar) è in programma il 19 aprile in Argentina, a Termas de Rio Hondo. Non è facile però gestire una situazione così complicata e che cambia di giorno in giorno.

Dopo la Thailandia, anche il GP di Austin verrà spostato e probabilmente non sarà l’ultimo.

AGGIORNAMENTO - Questo il nuovo calendario rilasciato dalla FIM:

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti