MotoGP, Stop al GP del Qatar: le reazioni dei piloti dopo la doccia fredda

Iniziano ad arrivare attraverso i canali Social messaggi da parte di tutti i piloti MotoGP, che stavano per partire e dovranno osservare i ragazzi di Moto3 e Moto2 correre da soli a Losail

Share


Una doccia fredda, anzi ghiacciata. Solo così può essere definita la notizia che ha raggiunto poche ore fa piloti ed appassionati, uniti nella spasmodica attesa in vista dell'inizio della stagione MotoGP 2020. Un inizio che non avverrà a Losail, perché l'evoluzione dell'emergenza relativa al Coronavirus ha convinto le autorità del Qatar a chiudere l'accesso al paese agli italiani, che compongono una vastissima parte del paddock in tutte le categorie. 

Le gare di Moto3 e Moto2 si faranno perché le squadre si trovano già in Qatar, avendo finito solo oggi i test pre-stagionali proprio sul tracciato di Losail. La doccia fredda riguarda dunque i piloti MotoGP e le loro reazioni non stanno tardando ad arrivare. Le abbiamo raccolte tutte qui, assieme alle immagini scelte dai piloti per accompagnare i propri messaggi. 

Fabio Quartararo: “Bene, stavo aspettando la prima gara della stagione dall’istante in cui era finita l’ultima. Sono triste e risentito dopo tutto l’ottimo lavoro che abbiamo svolto, ma le cose stanno così. vediamo quando ci sarà la nostra prima gara…auguro buona fortuna ai miei amici in Moto2 e Moto3 se domenica potranno correre"

Pecco Bagnaia: "Stamattina mi sono svegliato ed ho pensato: “Si, finalmente martedì partirò per il GP del Qatar” non vedevo l’ora che arrivasse questo momento. Dopo il GP di Valencia ho lavorato e mi sono allenato duramente solo per essere pronto per questa nuova stagione. Sono molto triste, ma non possiamo fare niente per cambiare le cose. Spero che la situazione migliori in breve tempo e nel frattempo continuerò a lavorare come se niente fosse cambiato. E’ l’unica cosa che possiamo fare adesso. Auguro buona fortuna ai ragazzi che correranno in Moto3 e Moto2, fateci divertire!” 

Iker Lecuona: “La squadra mi ha appena fatto sapere che non ci saremo in Qatar. Sarà dura resistere ed aspettare prima di sentire di nuovo la mia KTM”

Alex Rins: “Sono molto triste di non poter correre in Qatar, ma le cose più importanti vengono prima. State tutti al sicuro”

Joan Mir: "Sono molto dispiaciuto, non vedevo l'ora di iniziare questo fine settimana, ma la cosa più importante è restare al sicuro. Vedremo quando cominceremo..."

Pol Espargarò: "Dobbiamo aspettare un altro po'..."

Brad Binder: "Triste di aver appreso che il primo GP di questa stagione in Qatar sia stato cancellato. Ero davvero eccitato per la mia prima gara...state tutti bene ed in salute"

Miguel Oliveira: "Notizie molto tristi oggi. Per ragioni di sicurezza il Qatar costringe i viaggiatori provenienti da paesi colpiti dal virus Covid-19 ad una quarantena di 14 giorni. Proteggetevi, siate attenti ed aiutate gli altri a non aumentare il rischio di contagio". 

Molto sfortunato Aleix Espargarò. Il pilota spagnolo aveva deciso di partire in anticipo rispetto ai suoi colleghi, probabilmente per potersi allenare in Qatar e farsi trovare pronto al fine settimana di gara. Il pilota Aprilia ha postato nell'arco della giornata tutta la storia del suo avvicinamento al momento della partenza ed anche l'arrivo in aeroporto assieme alla moglie ed alle sue figlie, documentando tutto fino a pochi attimi dalla partenza. Quando atterrerà (se non l'ha già fatto) sarà raggiunto da pessime notizie. 

Share

Articoli che potrebbero interessarti