SBK, Rea batte Razgatlioglu nella Superpole Race, 3° Redding

Il Cannibale beffa all'ultima curva il turco che deve accontentarsi della seconda piazza, 4° Lowes, 5 ° van der Mark, 13° Davies, caduto Bautista

Share


Rea frega Razgatlioglu nella Superpole Race, 3° Redding

Una vera e propria scarica di adrenalina questa Superpole Race, della durata di dieci giri, che ha regalato il trionfo a Rea. Grazie al sorpasso all’ultima curva ai danni di Razgatlioglu, il Cannibale si è portato a casa il successo precedendo il turco. Sul podio c’è anche spazio per Scott Redding, mentre 4^ la Kawasaki di Lowes, che in volata ha avuto la meglio sulla R1 di van der Mark.

Sesta invece la BMW di Sykes con Baz e Haslam alle spalle del britannico. Fuori dalla top ten la Ducati di Chaz Davies, mentre Bautista è stato vittima di una caduta nel corso del primo giro.  

10° GIRO  Razgatlioglu infila Rea alla curva 7, ma Johnny gli risponde all'ultimo curvone prima del traguardo, fregandolo per soli 67 millesimi. Il Cannibale porta a casa la vittoria nella Superpole Race, 3° Redding.

9° GIRO Ora è sfida vera tra Johnny e Toprak, tra sorpassi e controsorpassi. Nessuno dei due vuole cedere! Inizia l'ultimo giro

8° GIRO Redding ci prova, ma Toprak non gli lascia il varco. Rea riesce a mettere un decimo sugli inseguitori, ma la sfida è apertissima!

7° GIRO Rea resiste in vetta, mentre alle sue spalle è duello vero tra Toprak e Scott. I primi tre sono racchiusi in soli 159 millesimi. 

6° GIRO La corsa entra nella sua seconda metà con Rea che detta il ritmo, mentre Redding supera Toprak ed è secondo. Con i primi tre arriva anche Alex Lowes. Sale all'undicesimo posto Davies.

5° GIRO Toprak si riprende la posizione ai danni di Scott, mentre Rea non riesce a fuggire. Occhio a Lowes, che si avvicina al terzetto di test. In difficoltà Baz, che a causa di una sbavatura scende al settimo posto. Nella top ten Rinaldi, Scheib e Haslam.

4° GIRO Che sportellate tra Redding, Toprak e Rea. Il Cannibale è al comando, mentre Scott scalza dal secondo posto il turco della Yamaha. Gara tiratissima, con cinque piloti in soli sei decimi

3° GIRO In soli 60 millesimi sono racchiusi Rea, Toprak e Redding. Dietro di loro c'è Baz con van der Mark e Lowes. Scivola al settimo posto Sykes, mentre Davies è 13°

2° GIRO Primo colpo di scena con Bautista che finisce a terra, chiudendo in anticipo la gara. Nel frattempo Rea comanda la corsa davanti a Razgatlioglu, mentre Redding è super nell'agganciare la terza piazza, sbarazzandosi in un solo colpo di Baz e Lowes.

1° GIRO Rea fulmina tutti e si porta al comando della gara incalzato da Razgatlioglu. Partito male Redding, che scivola al sesto posto alle spalle di Lowes. Cade Caricasulo che riesce a ripartire!

12:00 Partiti!

11:55 Soli 5 minuti al via della Superpole Race

11:45 Ci siamo, pit lane aperta! Tra pochi attimi le moto saranno in pista!

11:30 Oltre a Leon Camier, e Eugene Laverty, anche Garrett Gerloff non sarà al via della Superpole Race

11:20Tra poco più di mezz'ora il via della Superpole Race a Phillip Island. La prima gara sprint della stagione sarà lunga dieci giri. Il meteo è in netto miglioramento, dal momento che splende il sole e la temperatura è di 22 gradi. 

10:50 A quanto pare Gerloff ha perso la memoria per alcuni attimi dopo aver impattato con la testa sull'asfalto. Rimaniamo in attesa di aggiornamenti

10:40 Gerloff è stato portato al centro medico per accertamenti sul caso a seguito della caduta innescata da Cortese.

Krummenacher e la MV Agusta fanno la voce grossa nel warmup, 3° Locatelli

10:15 Fine dei giochi anche in SuperSport, dove Randy Krummenacher guarda tutti dall'alto con il tempo di 1'33"116. Lo svizzero, in sella alla MV Agusta, precede di 174 millesimi Vinales, autore tra l'altro di una caduta, poi Andrea Locatelli, quest'ultimo gran favorito alla vigilia. Alle spalle del bergamasco Raffaele De Rosa, mentre Fuligni non va oltre il 16° crono. Tornando ai piani alti quinto crono per Cluzel seguito da Mahias.

Baz e la Yamaha svettano nel warmup, 3° Redding, 8° Rea

9:50 Turno concluso a Phillip Island con Loris Baz e la Yamaha davanti a tutti, grazie al crono di 1'30"470. Il francese precede la Kawasaki di Lowes e la Ducati di Redding. Settimo Bautista seguito da Rea, nella top ten anche Davies. Ora spazio al WUP della Supersport. L'appuntamento con la Superpole Race è per le 12 locali, le 2:00 in Italia.

9:47 Lowes si riprende la seconda posizione con soli 67 millesimi dal vertice. Nel frattempo mancano soli 2 minuti alla conclusione. 

9:44 La Yamaha di Haslam balza al comando, precedendo la Honda di Haslam di soli 89 millesimi. Redding è quinto a soli due decimi, mentre Rea ottavo. Classifica cortissima con 13 piloti in un secondo.

9:43 Haslam passa al comando in 1'30"559. Dietro di lui spicca Razgatlioglu con Baz terzo e Bautista quinto!

9:42 Riprende la sessione

9:36 Nell'incidente che visto coinvolti Gerloff e Cortese, l'americano è quello che ha avuto la peggio. Lo statunitense è stato trasportato fuori in barelle a ora si trova centro medico.

9:34 Bandiera rossa esposta a causa dell'incidente che ha coinvolto Cortese e Gerloff.

9:32 In testa si porta Alex Lowes con il tempo di 1'30"667. Il pilota Kawasaki precede Razgatlioglu e Sykes. Nel frattempo si registra la caduta di Eugene Laverty!

9:30 Scatta il warmup della Superbike. Al momento cielo coperto, ma niente gocce d'acqua.  Temperatura dell'aria attorno ai 17 gradi, mentre 19, quella del tracciato.

A Phillip Island è tutto pronto per l'ultima giornata di gare. Si parte alle 9:30 locali (le 23:30 in Italia) con il warmup della Superbike, della durata di 15 minuti, a cui seguirà quello della SuperSport. Una domenica che si preannuncia quindi incandescente per le derivate come potete vedere dagli orari (leggi QUI).

In pista non manca l'attesa dopo il successo di ieri di Toprak Razgatlioglu al debutto con la Yamaha. Il turco è chiamato a confermarsi, mentre Johnny Rea punta al riscatto dopo la caduta di sabato. Occhio poi a Scott Redding, intenzionato a regalare alla Ducati un successo che manca dall'Argentina. Quando manca mezz'ora al via della sessione il cielo è coperto, ma il rischio pioggia dovrebbe essere scongiurato. 

Share

Articoli che potrebbero interessarti