Tu sei qui

SBK, Superbike Phillip Island: Pole al bacio per Sykes e la BMW, 2° Redding

Magia di Tom sul tracciato australiano che centra la 50^ pole in carriera, in prima fila anche Rea, dalla seconda Razgatlioglu, Haslam e van der Mark, 15° Bautista seguito da Davies

SBK: Superbike Phillip Island: Pole al bacio per Sykes e la BMW, 2° Redding

Share


Locatelli ed Evan Bros in pole a Phillip Island, 2^ la MV Agusta di Krummenacher

Locatelli show! Prima storica pole in SuperSport per il portacolori Evan Bros che sigla il riferimento di 1’32”176. Il pilota bergamasco inizia quindi al meglio l’avventura nelle derivate, precedendo la MV Agusta di Randy Krummenacher (+0.147) per poco più di un decimo, mentre terzo Lucas Mahias con la Kawasaki.

Scatterà dalla seconda fila invece Jules Cluzel con la R6 seguito dal campano Raffaele De Rosa, poi Oettl. Dietro di lui Odendaal, mentre a chiudere la top ten è la MV Agusta di Fuligni.

Pole al bacio per Tom Sykes e la BMW a Phillip Island, 2° Redding seguito da Rea

Un finale incandescente per la Superbike a Phillip Island, che regala a Tom Sykes e la BMW la pole in Australia. Il 66 precede la Ducati di Redding, mentre terzo Johnny Rea. In seconda fila troviamo la Honda di Haslam nella morsa delle due Yamaha ufficiali. Settimo Baz, grande prova di Cortese seguito da Forés e Scheib. Delude Bautista che finisce a terra, così come Davies, soltanto 16°.

12:42 Sykes fa volare la BMW! All'ultimo tentativo il 66 centra la pole in 1'29"230, scalzando dal trono la Ducati di Redding. Terzo quindi Rea

12:39 Scott Redding coglie il miglior tempo in 1'29"569!

12:38 Grande rischio per Haslam, che per poco non finisce a terra. 

12:36 Rea si migliora e blocca il crono sull'1'29"598.

12: 30 Bautista finisce a terra distruggendo la moto. Sessione finita per lui!

12:28 Si riparte! 16 minuti al termine della sessione!

12:22 Bandiera rossa! La carena della Kawasaki di Forés ha avuto un cedimento sul rettilineo e di conseguenza serve l'intervento in pista dei commissari per rimuovere i detriti.

12:20 Al momento Alvaro Bautista compare in 14^ posizione preceduto da Rinaldi, mentre Davies è 17°

12:19 Ecco arrivare Johnny Rea che mette subito le cose in chiaro con il riferimento di 1'30"025. Il Cannibale si piazza quindi al primo posto con la Kawasaki

12:17 Cielo nuvoloso, ma niente pioggia. Questa la situazione meteo a Phillip Island dopo pochi minuti dal via della sessione.

12:16 Terzo tempo per van der Mark seguito da Sykes, con Caricasulo autore del sesto crono momentaneo.

12:16  Ci pensa Alex Lowes a siglare il giro più veloce di tutti in  1'30"212 davanti alla Ducati di Scott Redding

12:15 A Phillip Island inizia la prima qualifica del nuovo anno. Johnny Rea e la Kawasaki sono stati gli ultimi ad uscire dal box!

12:05 Come anticipato ad inizio turno della FP3 riservata alla Superbike, vi ricordiamo che Leon Camier non prenderà parte al weekend di Phillip Island. Il pilota, di comune accordo con la squadra, ha infatti deciso di alzare bandiera bianca a scopo precauzionale, viste le condizioni di salute della spalla. 

11:55 In attesa della Superpole delle ore 12:15 locali, le 2:15 italiane, ci consoliamo con la gara della SSP300 australiana, che vede la bellezza di oltre 40 piloti ai blocchi di partenza.

11:45 A mezz'ora dal via del turno il meteo sembra reggere. Pare infatti che la pioggia sia scongiurata per il momento, anche se per sicurezza meglio incrociare le dita. Intanto il paddock si sta lentamente affollando in vista dell'appuntamento con Gara 1, in programma alle ore 5 italiane, le 15 in Australia.

1’29”413: fu questo il tempo che consegnò a Rea e la Kawasaki la pole di un anno fa a Phillip Island. In quell’occasione il Cannibale piegò il compagno di squadra Leon Haslam, mentre terzo Bautista con la V4 a poco più di tre decimi.

11:30 Alle ore 12:15 locali, le 2:15 italiane scatterà la Superpole a Phillip Island. Lo scorso anno ci pensò Johnny Rea a mettere le mani sulla qualifica. Di sicuro Scott Redding e la Ducati vorranno rovinare i piani del cinque volte iridato, tenendo conto ovviamente delle Yamaha di van der Mark e Razgatlioglu, così come la Honda di Bautista. 

Ricordiamo che nell'ultimo turno di libere, Scott si è imposto davanti a van der Mark e Rea, mentre Davies e Bautista sono rimasti fuori dalla top top ten. Di seguito i tempi!

 

Locatelli e la Yamaha svettano nell'ultimo turno di libere, 2° Cluzel, 3° Krummenacher

Ultima sessione di libere anche per la Supersport a Phillip Island, con Andrea Locatelli che fa nuovamente valere la propria superiorità in 1’32”580. Alle spalle del bergamasco si inserisce la Yamaha di Cluzel, poi la MV Agusta di Randy Krummenacher. Quinto De Rosa alle spalle di Perolari, 12° Fuligni.

Redding e la Ducati mettono le mani sulla FP3, 3° Rea, fuori dalla top ten Bautista e Davies

10:15 Sessione conclusa con Scott Redding davanti a tutti in 1'29"826. Il portacolori Aruba precede van der Mark, mentre terzo Rea a quasi quattro decimi dal britannico. Tra i primi cinque anche Loris Baz e Alex Lowes, incalzati da Toprak Razgatlioglu. Restano invece fuori dalla ten a sorpresa Chaz Davies e Alvaro Bautista. 

10:12 Redding spicca il volo e mette tutti in riga nella FP3 di Phillip Island grazie al tempo di 1'29"826. Il britannico è l'unico a scendere sotto il muro dell'1'30". 

10:09  Nella top ten sale la BMW di Tom Sykes, mentre Davies scivola in undicesima posizione  a oltre un secondo dal tempo di van der Mark

10:08 van der Mark e la Yamaha scalzano il Cannibale dal trono, mettendosi davanti al gruppo con il tempo di 1'30"025

10:07 A metà turno Rea comanda il gruppo, mentre Redding è quinto con Alvaro Bautista dodicesimo a un secondo dal Cannibale della Kawasaki

10:05 Rea svetta davanti al compagno, fissando il crono sull'1'30"286. Alle sue spalle si inserisce Baz a poco più di due decimi

10:04 Davanti a tutti si porta quindi Lowes in 1'30"484

10:02 Caduta per Leon Haslam, la prima con la Honda in curva 4. Nessuna conseguenza per il pilota che riesce a ripartire.

10:01 Il weekend di Camier è finito! Come vi avevamo anticipato ieri, Leon in accordo con il proprio team, ha deciso di non prendere parte al weekend di Phillip Island a scopo precauzionale viste le condizioni di salute della spalla.

10:00 Inizia la FP3 a Phillip Island! Il cielo è coperto, ma a quanto pare la pioggia dovrebbe essere scongiurata per il turno.

9:45 Quando mancano 15 minuti al via alcune nubi si fanno minacciose sulla pista di Phillip Island, tanto che il cielo è coperto.

9:30 Ci siamo! Tra 30 minuti il via della FP3 a Phillip Island. Al momento il meteo sorride ai piloti, dal momento che brilla il sole!

Finalmente ci siamo! Abbiamo aspettato quasi quattro mesi e ora il sipario è pronto ad alzarsi per il via del Mondiale 2020 della Superbike. Si riparte da Phillip Island, una pista unica nel suo genere, che negli ultimi due anni ha visto brillare il colore rosso. Già, perché Marco Melandri prima e Alvaro Bautista dopo, hanno portato sul gradino più alto del podio la Ducati.

Ora il compito aspetta a Scott Redding, il più veloce ieri nelle libere (leggi QUI) colui che vuole scrivere la storia in sella alla Panigale V4 ed è al debutto nella categoria. Oltre al britannico, reduce dall’avventura nel BSB, c’è poi grande attesa per la Honda di Alvaro Bautista, in chiaroscuro nella settimana. E che dire infine della Yamaha di Toprak Razgatlioglu, ovvero colui che vuole battere il maestro Rea.

Già, Jonathan Rea, il cui nome è al centro del mercato Superbike (leggi QUI) e in Australia vuole mettere fine a un digiuno di vittorie che manca da tre anni a Phillip Island.

Oltre alla SBK, in azione anche la SuperSport con libere e qualifiche. Rispetto a ieri, sul tracciato australiano brilla il sole e si preannuncia una giornata all’insegna del bel tempo. Ovviamente incrociamo le dita!

Al seguente link tutti gli orari del fine settimana.

Share

Articoli che potrebbero interessarti