Tu sei qui

MotoGP, TEST QATAR DAY3 - Vinales campione d'inverno, 2° Morbidelli

I TEMPI - Suzuki seconda forza con Rins 3° davanti a Quartararo e Miller. Marquez è 7° ma con la Honda 2019, Rossi chiude 12° dopo una caduta

MotoGP: TEST QATAR DAY3 - Vinales campione d'inverno, 2° Morbidelli

Share


20:00 - Maverick Vinales lascia i test del Qatar con  il miglior tempo e 83 giri percorsi nell'ultima giornata, un ruolino da vero stakanovista. Lo spagnolo è riuscito a girare sotto il 1'54", impresa riuscita oltre a lui solo a Morbidelli. Il Top Gun ha fatto segnare il miglior crono in 1'53"858, solo 33 millesimi più lento Franco, su una M1 meno evoluta.

Come ci hanno abituato questi test invernali, i distacchi sono stati minimi e ci sono 12 piloti in meno di mezzo secondo, 18 in un secondo.

La Suzuki si è confermata la seconda forza di questi test e Rins si è piazzato al 3° posto, precedendo Fabio Quartaro, entrambi sono a poco più di 2 decimi da Vinales. La Ducati si è inserita al 5° posto grazie a Jack Miller, mentre alle spalle dell'australiano c'è Mir.

Marc Marquez, tornato sulla Honda 2019, ha migliorato le sue prestazioni finendo la giornata in 7ª posizione, appena davanti al compagno di marca Nakagami, anche lui sulla moto dello scorso anno. Il problema è vedere le RC213V 2020 molto indietro in classifica: Crutchlow è 18°, Alex Marquez 21° e penultimo, davanti a Smith.

Tornando alla classifica, la sorpresa è il debuttante Brad Binder, al 9° posto con la KTM davanti a un trio di italiani. Il decimo tempo è infatti di Dovizioso, che ha preceduto Bagnaia e Valentino Rossi (caduto senza conseguenze). Alle loro spalle i fratelli Espargarò, con Aleix meglio di Pol, poi Rabat, che con la Ducati 2019 ha preceduto Petrucci e il compagno di squadra Zarco.

Dando uno sguardo alla combinata dei 3 giorni, l'unico cambiamento importante è quello di Quartararo che sale di una posizione e regalando una tripletta a Yamaha. Sorprende invece Petrucci, unico pilota ad avere fatto segnare il suo miglior tempo nella prima giornata, senza poi mai riuscire a migliorarlo.

19:42 - Jack Miller lima il suo tempo e si mette in 5ª posizione.

19:35 - Sedicesimo posto per Johann Zarco sulla Ducati GP19.

19:30 - La classifica a mezz'ora dalla fine  dei test. Bagnaia è ora 11°.

19:28 - Bagnaia recupera un paio di posizioni, è 13°.

19:26 - Migliora Marc Marquez, ora è 6°.

19:20 - Vinales mette a segno un altro giro velocissimo, limando ancora il proprio riferimento. Nel frattempo Aleix Espargarò è impegnato in una simulazione di gara. Oggi con la sua Aprilia ha segnato una velocità massima di 349,5 km/h, piazzando la RS-GP alle spalle del folto gruppo di Ducati in questa classifica. 

19:18 - Vinales attacca e si porta al vertice della classifica. Anche Rins ha migliorato il proprio riferimento ed ora è terzo davanti a Quartararo ed alle spalle di Morbidelli. 

19:15 - Rins spinge e riesce a piazzarsi in 4a posizione alle spalle del suo compagno Mir. Anche Crutchlow migliora leggermente ma è in 16a posizione. test complicati per il britannico di LCR. 

19:05 - Questa la classifica quando manca meno di un'ora al termine dei test. Vinales ha fatto un passo in avanti ed ora è 10° alle spalle di Rins. Rossi sta mettendo assieme una buona serie di giri sul passo del 55 basso. 

CLASSIFICA ALLE 19:00

18:59 - Tra poco disponibile una gallery completa della caduta di Rossi

LA CADUTA DI ROSSI

18:53 - Rientrato in pista Valentino Rossi, vittima di una caduta in precedenza. 

18:47 - Migliora ulteriormente Aleix Espargarò, che resta in decima posizione ma abbassa a circa mezzo secondo il distacco da Morbidelli. Anche Vinales sta migliorando i propri riferimenti, ed ora si è portato in 11a posizione alle spalle di Aleix. 

18:35 - Anche oggi in Aprilia tanto lavoro sia per Espargarò che Smith. Al momento lo spagnolo è in top ten, a meno di sette decimi da Morbidelli. 

ALEIX ESPARGARO' RIENTRA AI BOX

18:32 - Questa la classifica aggiornata. Morbidelli resta leader della giornata. 

CLASSIFICA ALLE 18:30

18:30 - In tanti stanno migliorando le proprie prestazioni. Mir, Quartararo ed Aleix Espargarò hanno limato i propri riferimenti, ma la classifica al momento è invariata quando mancano circa 90 minuti al termine della terza giornata di test a Losail. 

18:27 - Balzo in avanti in classifica per Nakagami, che si prende il 4° tempo scalzando Binder. Mir nel frattempo sta segnando il proprio giro più veloce. 

NAKAGAMI RIENTRA AI BOX DOPO AVER FATTO IL PROPRIO MIGLIOR TEMPO

18:24 - Dopo il problema sulla prima moto, i tecnici hanno preparato la seconda moto per Quartararo che è già rientrato in azione. 

I TECNICI RISCALDANO LA MOTO DI QUARTARARO

18:21 - Mancano meno di due ore al termine della sessione e Marquez sta continuando a girare con la moto su specifica 2019. Lo spagnolo ha segnato il proprio miglior tempo utilizzando la RCV della scorsa stagione. 

18.16- Miller migliora ancora, ora è  5°.

18.15 - Passo avanti anche per Miller che si porta al 7° posto.

18.14 - Andrea Dovizioso recupera qualche posizione, è 11°.

18.12 - Joan Mir scavalca Binder, è 3°.

18.11 - Brad Binder scala la classifica con la KTM e si mette in 3ª posizione. Il debuttante è la sorpresa della giornata.

18.08 - Solo qualche graffio sulla tuta per Valentino Rossi, nessun problema per lui dopo la caduta.

18.00 - La classifica a 2 ore dalla fine dei test.

17.59 - Scivolata per Valentino Rossi, nel primo settore della pista.

17.55 - Problema tecnico per Fabio Quartararo nel 3° settore della pista mentre stava migliorando il suo tempo.

17.53 - Fabio Quartararo si avvicina a Morbidelli: è a 0"221 da compagno di squadra.

17.49 - Passo avanti per Nakagami (sulla Honda 2019) che si porta all'8° posto.

17.46 - Franco Morbidelli ritocca il miglior tempo e scende sotto il 1'54": 1'53"891.

17.43 - Marc Marquez scavalca Bagnaia e si porta in 6ª posizione.

17.42 - Sesto tempo per Pecco Bagnaia, al momento il migliore pilota Ducati.

17.41 - Terzo tempo per Valentino Rossi, ora sono 3 le Yamaha davanti a tutti. Marc Marquez è 10°.

17.38 - Pecco Bagnaia si schioda dalle retrovie e si mette in 10ª posizione.

17.35 - Ora Fabio Quartararto è 2°.

17.32 - Fabio Quaratararo abbassa il suo crono di qualche millesimo, è a 0"269 da Morbidelli.

17.30 - Salto in avanti per Fabio Quartararo, è 3° a 0"288 dal compagno di squadra Morbidelli.

17.27 - Altro passo in avanti per Dovizioso, ora è 7°.

17.23 - Andrea Dovizioso migliora: è 10°.

17.14 - Miguel Oliveia si porta al 13° posto.

17.06 - Danilo Petrucci sale al 6° posto.

17.05 - La classifica aggiornata: Morbidelli davanti a tutti, poi Rins e Vinales, 4° Pol Espargarò con la KTM.

16.45 - Balza in testa Franco Morbidelli! 1'54"157 il suo tempo, due decimi meglio di Alex Rins, che nel frattempo è sceso in pista. Iscritto in classifica anche Joan Mir, 6° a otto decimi circa. 

16.40 - Si migliora ulteriormente Vinales, che ferma il cronometro sul tempo di 1'54"787, 211 millesimi meglio di Quartararo (2°).

16:30 - Grande passo avanti per la coppia di Yamaha ufficiali: Maverick Vinales passa in testa con il crono di 1'54"953, mentre Valentino Rossi passa quarto a soli 71 millesimi dalla vetta. I primi quattro della classifica sono ora in soli 71 millesimi!

16:00 - Questi i tempi a poco più di quattro ore dalla fine della giornata. Comanda la classifica Fabio Quartararo, 15 millesimi più rapido di Danilo Petrucci. Senza tempo per il momento il duo Suzuki e Tito Rabat.

15:25 - Caduta confermata per Lecuona nell'ultimo settore della pista. 

15:18 - Sta lentamente aumentando il movimento in pista, Petrucci ha completato solo 3 giri con la nuova aerodinamica prima di rientrare ai box. Lecuona risulta fermo in pista al momento, non sappiamo ancora se si tratta di un incidente o di una rottura meccanica. 

15:07 - Oggi abbiamo raccolto una lunga intervista con Johann Zarco, che ieri è stato brillante in sella alla GP19 del Team Avintia. Tanti argomenti trattati, ma quello che è emerso chiaramente è la grande voglia di rivincita del francese in sella alla moto di Borgo Panigale. 

15:05 - Presentata la nuova aerodinamica per la Ducati GP20. Petrucci il primo a portarla in pista.

NUOVA AERODINAMICA DUCATI

15:00 - Prende più forma la classifica della terza giornata di prove in pista. Quartararo resta il leader in classifica.

CLASSIFICA ALLE 15:00

14:31 - Scende in pista l'Aprilia con Bradley Smith. Il britannico oggi tenterà di effettuare il time attack, deve limare parecchio il proprio riferimento cronometrico e fare lo switch definitivo dalla mentalità da collaudatore a quella di pilota ufficiale. 

14:30 - Pochissima attività in pista. Il sole splende alto su Losail, e nessuno vuole 'sprecare' energie preferendo concentrarsi sul lavoro da svolgere in un orario più vicino a quello del Gran Premio.

14:00 - Non c'è attività in pista al momento, il solo Quartararo ha messo assieme 9 giri, mentre dopo che il francese è rientrato Brad Binder ha preso la via della pista in sella alla sua KTM. Ieri il sudafricano è stato vittima di una caduta senza conseguenze

13.32 - Quartararo il primo pilota ad entrare in pista in sella alla M1 del Team Petronas.

ORE 13:00 - Semaforo verde in pilane a Losail. Inizia la terza ed ultima giornata di test. Al momento i piloti sono tutti fermi ai box, la temperatura è davvero molto elevata e tutti preferiscono temporeggiare prima di fare il proprio ingresso in pista. 

Sta per scattare l'ultima giornata di test ufficiali in vista della stagione 2020 in MotoGP. Losail ospita quella che sarà realmente l'ultima verifica generale prima dell'inizio delle ostilità in campionato, che avverrà sempre qui in Qatar tra meno di due settimane. Nella prima giornata è stata la Suzuki a sorprendere con il miglior tempo di Rins seguito a ruota da Mir, mentre ieri è stato Quartararo a prendersi il ruolo di primo in classifica.

Ma il pilota che sta attirando le attenzioni di tutto il paddock è in realtà Maverick Vinales, che con la M1 versione 2020 ha mostrato di avere un passo semplicemente inavvicinabile per chiunque. Lo spagnolo ha affermato che si sarebbe concentrato oggi nella ricerca del limite cronometrico, per cui sarà interessante capire quale possa essere al momento questo limite. La Yamaha è cresciuta molto, anche se Rossi lamenta ancora una certa mancanza di potenza rispetto alle Ducati. Ma l'introduzione della Michelin versione 2020 ha letteralmente messo le ali alla quattro cilindri di Iwata, che grazie al grip extra garantito sembra avere risolto gran parte dei problemi in uscita di curva che aveva nel 2019. 

La nostra cronaca LIVE inizierà alle 13 locali, quando in Italia saranno le 11. Stay Tuned!

Share

Articoli che potrebbero interessarti