Tu sei qui

MotoGP, Ecco la nuova Aprilia. Iannone: "Spero di guidarla il prima possibile"

IL VIDEO DELLA PRESENTAZIONE - Alle 14.30 a Losail, alla vigilia degli ultimi test invernali,  sono stati tolti i veli alla nuova RS-GP

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Aprilia ha scelto la pista di Losail, in Qatar, per togliere i veli alla nuova RS-GP, la nuova moto made in Noale che ha debuttato con buoni risultati nei test in Malesia qualche settimana fa. A fare da cerimonieri saranno i due piloti Aleix Espargarò e Andrea Iannone.

Il pilota italiano sarà in pista solo per la presentazione della squadra, poi tornerà a casa, in attesa della sentenza della Corte Disciplinare Internazionale della FIM dopo essere stato trovato positivo in un controllo antidoping lo scorso anno. Per il momento Iannone è ancora sospeso da ogni attività sportiva e dopo avere saltato i test in Malesia sarà costretto a fare altrettanto con quelli in Qatar, che inizieranno domani e dureranno 3 giorni.

Andrea non ha comunque voluto rinunciare al battesimo ufficiale della nuova moto, anche se potrà vederla solo ferma nei box.

"Ho parlato con Aleix e Bradley e mi hanno detto che la moto è migliorata molto. Spero di provarla il prima possibile, sono fiducioso" ha dichiarato Iannone

Il lavoro di sviluppo verrà portato avanti da Aleix Espargarò e dal tester Bradley Smith, che potrebbe prendere il posto di Iannone anche nelle prime gare se la vicenda doping non si risolvesse in tempi brevi.

Aleix ha provato nei test di Sepang la nuova RS-GP ricavandone sensazioni positive: "è stata una partenza molto buona, abbiamo lavorato duramente. Dal primo giro ho capito che la moto ha un grande potenziale, mi sono sentito subito più competitivo. So che abbbiamo fatto solo un test e che c'è ancora tanto lavoro, ma penso ci aspetti un anno divertente. Io mi sento nel migliore stato di forma e pronto per lottare per il podio, inoltre ho un ottimo team alle mie spalle".

Si respira ottimismo anche nei vertici di Aprilia, a partire dall'ad Massimo Rivola:  "avere qui 4 moto pronte è qualcosa che ci rende orgogliosi. Abbiamo fatto grandi sforzi, vedremo cosa dirà la pista".

Il direttore tecnico Romano Albesiano ha aggiunto: "è difficile dire quale sia il cambiamento più  grande perché tutto è cambiato, abbiamo iniziato da foglio bianco e con delle idee chiare. I test di Sepang hanno confermato che abbiamo lavorato nella giusta direzione".

Anche il team manager Fausto Gresini è fiducioso: "tutti stanno lavorando sodo e penso che la nuova RS-GP abbia un bel potenziale, sono sicuro che ci toglieremo delle soddisfazioni".

Share

Articoli che potrebbero interessarti