Moto2, TEST JEREZ - Bulega davanti a tutti a metà giornata

I TEMPI ALLE 13 - L'azzurro precede Nagashima e Vierge, 8° Bastianini davanti a Baldassarri. In Moto3 comanda Ogura davanti a Mcphee e Rodrigo, 11° Foggia, ai box Antonelli

Share


Terzo ed ultimo giorno di test in corso per Moto3 e Moto2 a Jerez, con un clima soleggiato che sembra poter resistere sino al termine della giornata. Come da programma la giornata è scattata alle ore dieci con l’ingresso in pista dei ragazzi della Moto2, seguiti da quelli della classe d’ingresso. In quest’ultima è assente Niccolò Antonelli, che dopo la caduta di ieri ha deciso in via precauzionale di non scendere in pista

Moto2 – Bulega sugli scudi

La mattinata della Moto2 ha in Nicolò Bulega l’uomo copertina, dato che nessuno è riuscito a fare meglio del nuovo acquisto del team Gresini. Il romagnolo ha fermato il cronometro sul tempo di 1’40”661, avvicinandosi al miglior tempo di ieri (ed assoluto finora) di Marco Bezzecchi. A soli 9 millesimi dall’azzurro c’è Testsuta Nagashima, passato tra le fila del team Ajo, mentre Xavi Vierge incassa 354 millesimi in terza piazza.

Il team Gresini sorride anche con Edgar Pons, 4° davanti a Bendsneyder, Schrotter, Luthi ed Enea Bastianini: solo otto giri in mattinata per il riminese, che incassa poco più di sette decimi dalla vetta. Alle sue spalle Lorenzo Baldassarri, tra i più presenti in pista con 25 giri compiuti, che precede Gardner e Fabio Di Giannantonio (+0.826).

Soltanto 14° il già citato Marco Bezzecchi, comunque davanti a Luca Marini (16°) e Simone Corsi (17°), tutti con distacchi di poco inferiori al secondo. 23° infine Stefano Manzi in sella alla MV, mentre Lorenzo Dalla Porta prosegue il suo apprendistato in 26° e penultimo posizione. Assente Jaxe Dixon, caduto ieri e tornato in patria per un sospetto infortunio all’anulare della mano destra.

Moto3 - Ogura il più veloce, Foggia il migliore degli azzurri

La Moto3 parla giapponese grazie ad Ai Ogura, che sigla il miglior tempo (sia della sessione che assoluto finora) in 1’44”670, precedendo di soli 50 millesimi John Mcphee, mentre il migliore di ieri ossia Gabriel Rodrigo chiude in terza piazza.

“Seconda fila” tutta iberica con Sergio Garcia, Raul Fernadez e Albert Arenas, con distacchi che oscillano tra i cinque ed i sette decimi. Per scovare il primo azzurro occorre scendere sino al’11° piazza, occupata da Dennis Foggia: il pilota del team Leopard incassa quasi un secondo, e precede il connazionale Andrea Migno.

15° posizione per Stefano Nepa, mentre Celestino Vietti precede Tony Arbolino in 17° posizione. Oltre il secondo e mezzo il ritardo di Davide Pizzoli (21°) e di Romani Fenati (23°), che precede Jaume Masia, tornato in pista dopo la caduta di ieri (scongiurato il trauma cranico ipotizzato ieri). 27° infine Riccardo Rossi, a quasi due secondi e mezzo.

Share

Articoli che potrebbero interessarti