Tu sei qui

MotoGP, UFFICIALE Marquez blindato da Honda: firmato il contratto fino al 2024

Come un fulmine a ciel sereno arriva la firma tanto sospirata che chiude il mercato per il pilota di riferimento. Svanite le speranze Ducati di strapparlo ai rivali

MotoGP: UFFICIALE Marquez blindato da Honda: firmato il contratto fino al 2024

Share


Appena diramato il comunicato ufficiale: Marc Marquez resterà in Honda fino al termine della stagione 2024. Sembrava che per questa firma si dovesse attendere ancora, invece come un vero fulmine a ciel sereno è arrivata la notizia che in tanti non credevano di poter leggere così presto.

Una mossa che mette completamente fuori gioco i rivali della Honda che ovviamente avevano messo Marc nel proprio mirino, prima fra tutti la Ducati che non ha mai nascosto l'interesse per il campione spagnolo. Queste le parole di Marquez che accompagnano il comunicato appena diffuso. 

"Sono molto orgoglioso di annunciare il rinnovo del mio contratto con Honda HRC per i prossimi quattro anni. Honda mi ha dato l'opportunità di arrivare in MotoGP con una moto ufficiale nel 2013. Dal primo anno assieme abbiamo raggiunto tanti successi e sono davvero felice di poter continuare con la famiglia Honda. HRC mi ha dato fiducia estendendo la nostra partnership per ottenere i nostri obiettivi comuni assieme e continuare la nostra storia di successo".

Grande soddisfazione anche per il gran capo di HRC, Yoshishige Nomura, che ha messo al sicuro il proprio gioiello per un lungo periodo, strappandolo di fatto alle proposte della concorrenza.

"Siamo felici di annunciare che dopo la fine della stagione in corso, Marc resterà nella famiglia Honda per i prossimi quattro anni. Abbiamo iniziato a parlarne qualche mese fa, perché entrambe le parti volevano continuare assieme e continuare a vincere. Marc ha iniziato la propria carriera nella top class nel 2013 e con lui abbiamo vinto sei degli ultimi sette titoli MotoGP. Da campione speciale quale è, meritava un accordo speciale. Ho fiducia in questa collaborazione e spero che continuino i successi di tutte le parti coinvolte". 

Articoli che potrebbero interessarti