Moto2, TEST JEREZ - Debutto da sogno per Canet, 6° Bastianini

I TEMPI ALLE 13 - Il rookie precede Vierge e Luthi, 7° Marini davanti a Baldassarri. In Moto3 Mcphee il più rapido davanti a Masia e Fernandez, 12° Arbolino seguito da Fenati

Share


Seconda giornata di test in corso per Moto3 e Moto2, con il sole a sorvegliare l’azione in pista ed una temperatura di circa 21 gradi nell’aria. I primi a scendere in pista sono stati i piloti della Moto3, mentre quelli della Moto2 hanno chiuso intorno all’ora di pranzo la loro prima sessione di giornata, con un debuttante a guardare tutti dall’alto.

Moto2 - Canet il più rapido, 6° Bastianini

A guardare tutti dall’alto infatti è Aron Canet, che con la Speed Up del team Angel Nieto riesce a fermare il cronometro sul tempo di 1’40”958, risultando l’unico (insieme a Gardner ieri) a scendere sotto il muro dell’1’41. A 156 millesimi dallo spagnolo c’è il connazionale Xavi Vierge, mentre chiude la top three Tom Luthi, uno dei veterani della categoria.

Quarta un’altra Speed Up, ossia quella del team “Ufficiale” di Jorge Navarro, seguito da Edgar Pons, ancora rapido nella pista di casa ed Enea Bastianini: 359 millesimi il ritardo di Enea, autore di 15 giri e di una scivolata alla curva 8 senza conseguenze. La classifica si tinge di azzurro anche nella 7° ed 8° posizione, occupate da Luca Marini e Lorenzo Baldassarri, in risalita (specie il secondo) rispetto alla prima giornata.

Chiude la top ten Marco Bezzecchi (+0.616), tallonato dai connazionali Nicolò Bulega e Fabio Di Giannantonio, che precede a sua volta il migliore di ieri ossia Remy Gardner. Più attardato Simone Corsi, rapido ieri con la MV ed oggi solo 19° per il momento, mentre Lorenzo Dalla Porta incassa quasi un secondo e mezzo dalla vetta in 22° posizione. Chiude la lista degli azzurri Stefano Manzi, 27° a due secondi.

Moto3- L'esperienza di Mcphee paga, attardati gli italiani 

Aveva chiuso secondo la prima giornata John Mcphee, ed ha iniziato la seconda davanti a tutti. È lo scozzese infatti a chiudere in vetta la prima sessione di giornata con il suo 1’45”175, che migliora di tre decimi il miglior tempo di ieri di Sergio Garcia, già sotto la pole 2019.

Seconda piazza per Jaume Masia a quasi quattro decimi, seguito dal neo acquisto del team Ajo Raul Fernandez. Lo spagnolo precede il giapponese Tatsuki Suzuki, Filip Salac e Sergio Garcia, il migliore della prima giornata.

Per trovare il primo azzurro occorre scorrere la classifica fino alla 12° posizione, dove troviamo Tony Arbolino (ultimo ad incassare meno di un secondo dalla vetta) davanti a Romano Fenati, mentre Stefano Nepa è 16° ed apre un trenino di italiani formato da Foggia, Antonelli, Migno e Rossi, con distacchi che superano di poco il secondo. 22° infine Davide Pizzoli, mentre Celestino Vietti chiude il turno 24° con 24 giri conclusi.

Share

Articoli che potrebbero interessarti