Tu sei qui

Moto2, Giovanni Cuzari: "Con MV Agusta mi rivedo in Enzo Ferrari"

"Non posso paragonarmi a lui ma il mio è un sogno, proprio come il suo. L'obiettivo? I podi, ma rimango con i piedi per terra"

Moto2: Giovanni Cuzari: "Con MV Agusta mi rivedo in Enzo Ferrari"

Share


“Oggi presentiamo il frutto del lavoro fatto quest’inverno, ma non solo”. È con queste parole che Giovanni Cuzari ha voluto iniziare la sua chiaccherata con noi ai margini della presentazione della squadra corse MV Agusta per il 2020 che si è tenuta mercoledì sera a Milano.

Questa frase è stata però sentenza ricorrente soprattutto durante la presentazione stessa dove il patron del team ha affermato, con tutte le differenze del caso, di vedere nei primi passi di Enzo Ferrari nella costruzione della Scuderia di Maranello, un po’ della sua vita.

“Lungi da me paragonarmi ad Enzo Ferrari, ma certe volte rivedo il mio percorso in lui e proprio come diceva lui tutto nasce da un sogno e la moto che presentiamo oggi è il frutto di quel sogno, nato anni fa quando c’era ancora Claudio Castiglioni e oggi con la famiglia Sardarov. Io sognavo di riportare questo marchio in pista, e ce l’ho fatta. Questa è una piccola parte che ci dimostra che ogni progetto deve nascere da un sogno, io sono abituato a sognare e poi a realizzare”. 

Il sogno, però, era già iniziato lo scorso anno con la prima stagione del nuovo team che, tra alti e bassi, si è ritagliato un posto nella categoria. Che 2019 è stato?

"Questo progetto è nato a metà 2018 e proprio per quel motivo non abbiamo avuto a disposizione molte giornate di test, tanto che abbiamo utilizzato diversi turni dei weekend di gara per provare nuove parti. Siamo arrivati ad un ottimo risultato a fine stagione e ora andiamo verso un’annata che speriamo essere piena di soddisfazioni”. 

Quest’anno ricorre anche il 75° anniversario dalla nascita di MV Agusta, sicuramente questo potrà dare una spinta in più alla squadra.

“Si, la moto di quest’anno porta una nuova aerodinamica e qualche altro dettaglio tecnico che dovrebbe migliorare le performance in pista. Abbiamo due ragazzi italiani, veloci e poi sarà il cronometro a decidere”

Quali sono gli obiettivi sportivi di questa stagione. MV dove può arrivare in un campionato così competitivo?

“L’obiettivo di chiunque abbia un team è quella di arrivare sul podio ed è la mia stessa aspettativa. Rimango con i piedi per terra, so che è solo la nostra seconda stagione, prenderemo ciò che i nostri piloti ci regaleranno”. 

Share

Articoli che potrebbero interessarti