Tu sei qui

Triumph Street Triple R 2020: più dinamica, più conveniente

Cambio Quickshifter di serie, motore Euro 5 da 118 CV più reattivo, tre modalità di guida, nuovi fari a LED e altro ancora a 9.700 euro

Moto - News: Triumph Street Triple R 2020: più dinamica, più conveniente

Share


Triumph Street Triple R amplia la gamma naked posizionandosi tra la S e la RS. Gli aggiornamenti riguardano motore, ciclistica e design che rendono la Street Triple R ancora più sportiva.

 

Più sportività e più convenienza

La gamma naked di Hinckley si arricchisce con una nuova versione, moto di congiunzione tra la versione S e RS.

La Triump Street Triple R è equipaggiata con un nuovo motore omologato Euro5, una nuova estetica che la rende ancora più accattivante di quanto non lo fosse già e un prezzo azzeccato per aggredire un mercato molto competitivo. Infatti il prezzo è di 9.700 euro e cioè un 7% in meno (800 euro in valore) rispetto al modello precedente, rispetto al quale è stato sacrificato il display TFT, sostituito da uno LCD.

 

Nuovo motore Euro5 e cambio Quickshifter (di serie)

Oltre a quello economico, uno degli aspetti più interessanti che caratterizzano la nuova Triumph Street Triple R è il motore: i tecnici di Hinckley sono riusciti a aggiornare alla normativa Euro5 il tre cilindri in linea da 765 cc, mantenendo la stessa potenza di 118 CV (a 12.000 giri/minuti), con una coppia di 77 Nm (a 9.400 giri). Inoltre, il sound del tricilindrico è ancora più grintoso.

Per una guida comoda e a rendere ancora più sportiva la naked di media cilindrata, di serie c'è il Triumph Shift Assist up & down Quickshifter: senza premere la frizione e senza mollare l'acceleratore consente cambi marcia in salita e scalata rapidi e confortevoli.

I primi due rapporti sono stati accorciati per combinare accelerazioni emozionanti e veloci cambi di marcia. La frizione antisaltellamento rende la leva più morbida, per una maggior comodità di guida.

Grazie all'esperienza proveniente dal mondiale Moto2, il motore della Street Triple R ha una risposta più brillante, ottenuta dalla diminuzione dell'inerzia delle componenti interne di circa il 7%, a tutto favore dell'erogazione della coppia ai bassi e medi regimi.

 

Triumph Street Triple R 2020

 

Ciclistica di alto livello

L'equipaggiamento di alto livello della nuova Triumph Street Triple R è stato sviluppato pensando al piacere di guida.

L'impianto frenante Brembo è composto all'anteriore con pinze a 4 pistoncini, monoblocco e ad attacco radiale, con pastiglie ottimizzate per offrire ancora più feeling in frenata. Al posteriore invece c'è una pinza a singolo pistoncino.

Firmate Showa le sospensioni, completamente regolabili nel precarico e nella risposta idraulica in compressione ed estensione, con una forcella up-side down da 41 mm “big piston” e mono ammortizzatore RSU “piggyback”.

Di serie, la naked inglese monta pneumatici Pirelli Diablo Rosso III, con un battistrada che garantisce grip, appoggio in curva e una sensazione di fiducia con ogni condizione di asfalto.

Per migliorare la stabilità ad alta velocità, il forcellone posteriore bibraccio combina elevata rigidità torsionale alla necessaria flessibilità laterale, assecondando il lavoro svolto dall’ammortizzatore in fase di accelerazione: la guida, secondo i tecnici Triumph, risulta ancora più pulita e comportamento sincero in uscita di curva.

A seconda delle proprie capacità e preferenze di guida, nonché alle condizioni dell'asfalto, si possono scegliere tre modalità di guida: Road, Rain e Sport, accessibili tramite il quadro strumenti LCD previsto per questo equipaggiamento, consentono di variare istantaneamente la risposta del gas elettronico ride-by-wire e il funzionamento del controllo di trazione.

In mappa Rain la potenza di picco viene limitata a 100 CV e ad una erogazione particolarmente dolce.

Design sempre più sportivo e aggressivo

La Triumph Street Triple R nasce come una moto dal deciso carattere sportivo. Con questa ultima evoluzione, viene enfatizzato ulteriormente lo spirito indomito dell'inglese di media cilindrata.

L'anteriore ha un nuovo proiettore a LED con un fascio luminoso più brillante e più bianco, mentre le luci di posizione sono efficacemente integrate.

Anche le sovrastrutture sono state modificare, con un un andamento più spigoloso e sportivo, con linee e tagli più netti.

Riprendendo la forma del nuovo gruppo ottico, anche il nuovo fly screen e i convogliatori d'aria sono più pronunciati. Rivisti anche i fianchetti e il codino.

Nessun dettaglio è stato trascurato, lo dimostrano i nuovi specchietti retrovisori realizzati dal pieno.

Due le colorazioni a disposizione: Sapphire Black oppure Matt Silver Ice con grafiche in Diablo Red e Aluminium Silver, design stripes rosse realizzate a mano lungo i cerchi e telaietto posteriore nel dinamico Street Triple R Red.

 

 

 

Articoli che potrebbero interessarti