Tu sei qui

Triumph Tiger 900: tutta nuova la Adventure secondo Hinckley

La definiscono Adventure Mid Size, ma è pronta per affrontare avventure di ogni taglia. Il motore è un netto passo in avanti e la ciclistica si presta ad affrontare ogni scenario

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Siamo pronti a mettere alla prova la rinnovata Triumph Tiger 900 in Marocco, per un'avventura che si svolgerà sia su un percorso stradale che in off road. Il termine avventura non è ovviamente casuale, perché la rinnovata tre cilindri di Hinckley ha messo nella propria faretra frecce molto interessanti per andare alla caccia di vere avventure.

La prima fra tutte è senza dubbio il rivisto motore salito a 888 cc, che grazie ad una fasatura degli scoppi differente dovrebbe garantire più spinta e carattere per l'intero arco di erogazione della potenza. Oggetto dello step in avanti anche la ciclistica e l'estetica della moto, adesso più aggressiva e forse coinvolgente, grazie al nuovo muso caratterizzato dal faro a led dallo sguardo davvero cattivo. 

Presto vi racconteremo nel dettaglio come si comporta su strada ed in off road. Intanto scopriamo come è costruita la nuova Adventure Mid Size della Casa britannica.

TRIUMPH TIGER, UNA STORIA LUNGA QUASI 85 ANNI

La storia della Tiger tra le proprie origini nell'ormai lontanissimo 1936 con i primi modelli da competizione che vennero definiti appunto Tiger, questo nome ha avuto un ruolo significativo nella creazione del segmento Adventure, ricavando un posto sempre più importante nel cuore degli appassionati attraverso i tanti anni di sviluppo.

Lanciata nel 2010, la Tiger 800 ha conquistato una posizione di leadership nel segmento mid-size Adventure grazie alla sua maneggevolezza, al motore tre cilindri ricco di coppia e alla facilità di guida per tutti i motociclisti. A gennaio 2018, durante il programma di sviluppo del nuovo modello, la "Tiger Tramontana" ha dato agli spettatori del Pan-Africa Rally un indizio del nuovo design e del carattere della nuova Tiger 900.

IL NUOVO MOTORE LA CHIAVE DEL PROGETTO

In questa versione 2020 il tre cilindri non si è limitato a guadagnarsi la conformità alla normativa uro 5, ma è andato ben oltre modificando la una sequenza di accensione dei cilindri 1,3,2, per ottenere più personalità e maggior fluidità a tutti i regimi. Il primo effetto collaterale e del tutto piacevole di questa modifica è un diverso rumore in aspirazione, una tonalità di scarico inconfondibile e più feeling ad ogni apertura dell’acceleratore, grazie ad una spinta più consistente e a giri inferiori. Il risultato finale ai bassi regimi è vicino, per carattere, sensazioni e sound, ad un bicilindrico pur mantenendo allo stesso tempo tutta la spinta e l'erogazione lineare dei tre cilindri ai medi e alti regimi.

TRIUMPH TIGER 900

Il nuovo motore offre una coppia massima superiore del 10% rispetto a Tiger 800, ora 87Nm a 7.250 giri/min, con una coppia più corposa ai bassi regimi e più “schiena” lungo tutto l’arco di erogazione. Anche la potenza è aumentata, con un 9% in più ai medi regimi e un picco massimo confermato di 95 CV a 8.750 giri/min.

Pur essendo più potente, il nuovo propulsore non ha richiesto un radiatore più abbondante nelle sue dimensioni. Il nuovo doppio radiatore ha dimensioni contenute e un minore volume del liquido refrigerante. Questa caratteristica migliora il raffreddamento e riduce il calore percepito dal pilota, oltre a migliorare il look adventure della moto. La nuova configurazione consente un ulteriore spostamento del motore in avanti, con conseguente ottimizzazione del baricentro (40 mm in avanti e 20 mm più in basso) ed una migliore distribuzione del peso che consente maneggevolezza ed equilibrio alle basse velocità. Modificati anche il design della coppia dell'olio e del sistema di raffreddamento per aumentare la luce a terra. 

-5 Kg SULLA BILANCIA PER DANZARE TRA LE CURVE

Sono stati limati ben 5 kg dal precedente modello di Tiger e questo fattore, unito al nuovo telaio a traliccio in acciaio , garantiscono un'esperienza di guida più coinvolgente. Il telaio ha una struttura modulare, con telaietto posteriore in alluminio e pedane passeggero imbullonati, garantendo una configurazione votata all’avventura e alla guida in fuoristrada. 

Le sospensioni della nuova gamma, Marzocchi e Showa di alta qualità, sono ottimali per offrire la massima versatilità, e rappresentare un punto di riferimento nella dotazioni delle moto Adventure di media cilindrata. 

NUOVE SOSPENSIONI PER LA TIGER 900

Il modello GT Pro è dotato di sospensione posteriore regolabile elettronicamente, che consente al pilota di intervenire su precarico e smorzamento tramite la strumentazione TFT. I piloti possono scegliere tra nove livelli di smorzamento, che vanno da Comfort (più morbido) a Sport (più rigido), e quattro di precarico. Una ciclistica di questo livello meritava freni all'altezza e per questo sono arrivate le nuove pinze Brembo Stylema. 

Questa combinazione di nuovi elementi più leggeri come telaio modulare, sospensioni ad alte prestazioni e freni Brembo assicura un cambiamento radicale in termini di agilità e versatilità, garantendo una prestazione eccezionale in tutte le situazioni di guida.  Aumentata anche l'autonomia della moto grazie ad un nuovo serbatoio da 20 litri e ad un parabrezza regolabile con una sola mano che offre una protezione aerodinamica efficace. 

L'ergonomia è stata ottimizzata, per assicurare il massimo comfort nell’utilizzo touring, in fuoristrada e in qualunque altra situazione. La sella è più stretta, mentre il manubrio è più vicino di 10 mm, per una posizione di guida più confortevole e un maggior controllo del pilota da fermo e in movimento. Inoltre, ogni versione ha una posizione delle pedane dedicata ed una regolazione della sella in due livelli. Ciò consente al pilota di modificare l'altezza della seduta di 20 mm in base alle proprie preferenze. 

TECNOLOGIA DI UNA GENERAZIONE SUCCESSIVA PER L'ELETTRONICA

La rinnovata Tiger adotta una nuova strumentazione TFT da 7” (solo GT & GT Pro, Rally & Rally Pro) – La nuova strumentazione TFT mostra le informazioni in modo chiaro attraverso quattro layout grafici. Quattro anche le opzioni colore (alto/basso contrasto) che assicurano grande visibilità in tutte le condizioni di luce. Lo schermo da 7” è ora in vetro per un’immagine più nitida. La entry level Tiger 900 ha una strumentazione TFT da 5” TFT ad alto contrasto. 

Sistema di connettività My Triumph (solo GT Pro & Rally Pro) – Il sistema di connettività integrato My Triumph e l'applicazione connessa via Bluetooth consentono di effettuare chiamate telefoniche e ascoltare la musica, visualizzare la navigazione turn-by-turn e controllare la GoPro - il tutto accessibile tramite il blocchetto di sinistra e visualizzato sullo schermo TFT da 7". 

TRIUMPH TIGER 900

Per gestire la sofisticata elettronica della Tiger c'è una nuova piattaforma inerziale, con ABS e controllo di trazione cornering ottimizzati (solo GT & GT Pro, Rally & Rally Pro) – Cornering ABS e controllo di trazione ottimizzati sono di serie sulle versioni intermedie e top di gamma, abilitati da un’unità di misurazione inerziale (IMU) sviluppata in collaborazione con Continental che misura la massima soglia di intervento di ABS e controllo di trazione valutando istantaneamente i valori di rollio, beccheggio, imbardata, angolo di inclinazione e accelerazione. Questa tecnologia integrata assicura stabilità superiore in tutte le situazioni. 

Fino a sei riding mode – Le modalità di guida regolano la risposta dell'acceleratore e le impostazioni di ABS e controllo di trazione per assicurare il massimo controllo del pilota in tutte le condizioni di guida. La nuova funzione anti-stall nelle modalità di guida Off-Road e 

Nuova illuminazione full-LED, con DRL (daytime running lights) – Il faro, le luci posteriori e gli indicatori di direzione di tutti i nuovi modelli Tiger 900 sono ora a LED per una sicurezza attiva che non richiede manutenzione. Il faro presenta caratteristica forma DRL di Triumph per una migliore visibilità in tutte le luci. I modelli GT Pro e Rally Pro sono inoltre dotati di fendinebbia ausiliari a LED per una maggiore capacità di guida su lunghe distanze.

Anche il cambio è nuovo, com il Triumph Shift Assist (solo GT Pro & Rally Pro) – Triumph Shift Assist riduce l'affaticamento del pilota e migliora la guida grazie alla possibilità di inserire e scalare le marce senza frizione, senza chiudere il gas. 

La Tiger 900 GT è disponibile anche ribassata (Low Ride Height), 50mm meno del modello GT standard, grazie ad un assetto dedicato delle sospensioni e ad una sella più bassa. È inoltre dotata di una regolazione aggiuntiva, che consente di ottenere un'altezza da terra di 760 - 780 mm. 

TIGER 900, PUOI CUCIRTELA ADDOSSO

Grazie alle cinque versioni disponibili a listino ed ai tanti accessori nel catalogo ufficiale Triumph, chiunque potrà letteralmente cucirsi addosso questa moto. Per i nuovi modelli Tiger 900 sono disponibili oltre 65 accessori originali Triumph, tutti progettati e testati insieme alle moto per garantire un'integrazione perfetta e gli stessi rigorosi standard di qualità di produzione. Sono due le linee valigie create in collaborazione con Givi: le borse Trekker apribili lateralmente con bauletto da 52 litri e le borse Expedition, con bauletto da 42 litri abbinato. In più ci sono accessori per un maggiore comfort, protezione, capacità, stile e sicurezza. 

Due inspiration kit forniscono un pacchetto completo di accessori studiati per soddisfare le diverse esigenze di guida, che possono essere utilizzati come ispirazione per creare la moto più adatta alle proprie esigenze. 

Il kit "Trekker" mette in mostra l’attitudine turistica della Tiger con le borse montate su telaietti in acciaio verniciato a polvere, il comodo bauletto con schienale integrato, il kit piastra scorrevole, protezioni serbatoio e deflettore del parabrezza. 

Il kit "Expedition" mette in mostra il carattere off-road con le borse Expedition e i telaietti in acciaio inox, una roll bag da 40 litri, le protezioni per faro e forcella, il para-radiatore in alluminio, le barre paramotore e i far fendinebbia a LED. 

Questa la scheda tecnica completa della Triumph Tiger 900

TRIUMPH TIGER 900

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti