MotoGP, Savadori a un bivio: Aprilia vuole soffiarlo alla Honda

Dopo i test di Sepang e la rescissione con Pedercini, la Casa di Noale si è fatta avanti per avere il romagnolo come collaudatore in MotoGP

Share


A quanto pare la MotoGP l’ha impressionato non poco. Una settimana da sogno quella di Lorenzo Savadori, volato in Malesia nel ruolo di collaudatore per l’Aprilia. A seguito della vicenda doping che ha coinvolto Andrea Iannone, la Casa di Noale ha offerto l’opportunità al cesenate di prendere parte alla settimana malese nel ruolo di tester al fianco di Bradley Smith.

D’altronde la MotoGP è un treno di quelli che raramente passano e lui non se l’è certo fatto sfuggire, salendoci al volo. L’appuntamento malese è stato l’occasione per prendere contatto con la classe regina e allo stesso tempo iniziare a cucirsi su misura la nuova moto. Un cammino non certo semplice, ma questo Lorenzo lo sapeva, anche se alla fine dal suo volto trapelava un grosso sorriso.

In attesa di capire come si evolverà la situazione legata ad Andrea Iannone, la Casa di Noale si è fatta avanti per integrare Lorenzo nella propria struttura in qualità di collaudatore. Un’idea che stuzzica non poco il romagnolo, che come ben sappiamo ha già un’offerta da parte di Moriwaki per il 2020. Midori ha infatti proposto la Honda ufficiale per tutta la stagione al romagnolo a partire dalla gara di Jerez fino al termine della stagione.

Insomma: Lorenzo si trova davanti a un bivio. Da una parte una stagione in Superbike con Honda, dall’altra l’avventura con Aprilia nelle vesti di collaudatore, che gli consentirebbe di cavalcare quella moto che fin da piccolo ha sognato come lui stesso ci ha detto in più occasione.

Dopo aver contattato i diretti interessati, si attende il rientro di Lorenzo in Italia dalla Malesia, il quale dovrà decidere cosa fare. Nel frattempo il pilota ha già rescisso il contratto che lo legava a Pedercini, in seguito gli toccherà la scelta tra Honda e Aprilia, che arriverà con ogni probabilità entro la fine di settimana. Per Savadori, dopo essersi chiusa una porta, si sono aperti ben due portoni.   

Share

Articoli che potrebbero interessarti