Tu sei qui

TECNICA - il Touch TFT della nuova CRF1100L Africa Twin

Sul Honda.it, il simulatore della strumentazione a colori da 6.5” per imparare a gestirlo

Prodotto - News: TECNICA - il Touch TFT della nuova CRF1100L Africa Twin

Share


Le moto, si fanno sempre più tecnologiche. Centraline, sensori e chi più ne ha più ne metta. La "moda", chiede le strumentazioni TFT, dei veri e propri computer, dei piccoli cervelloni elettronici da cui si comanda ogni singola cosa della nostra moto. Come ogni cosa però, è richiesta un minimo di dimestichezza. Honda, ha pensato di aiutare i propri utenti con un simulatore. L'idea, è arrivata dopo il lancio della nuova CRF1100L Africa Twin, avvenuta nello scorso ottobre, lancio che ha riaffermato la leggendaria maxienduro Honda come il massimo nel segmento delle “on-off”.

L'elettronica di bordo

Non solo prestazioni migliorate sotto tutti i punti di vista, ma anche un salto generazionale per la famosa elettronica di bordo di cui sopra. Di cosa parliamo? Prendete carta e penna e segnate, anzi, visto che si parla di tecnologia, prendete il vostro smartphone! Quattro Riding Mode più due personalizzabili, piattaforma inerziale, ABS cornering, controllo di trazione a sette livelli, antiwheelie a tre livelli, freno motore a tre livelli, connettività Bluetooth per tutti gli smartphone, Apple CarPlay per iPhone e, sul modello Adventure Sports, sospensioni semi-attive e cornering lights. Insomma, tanta roba.

Dashboard TFT

Ora, la domanda è: per tenere sotto controllo una così sofisticata ed efficace elettronica di bordo, gestirla, modificarla, insomma, metterci le mani, come si fa? La risposta è il dashboard TFT a colori da 6.5” di tipo Touch. Si tratta di un vero e proprio schermo, comandato con un semplice "tocco" sullo stesso. Tecnologia di derivazione auto, ma adattata e sfruttata per la moto, ovviamente. Il colore dello sfondo e la luminosità sono automatici, e la disposizione delle informazioni avviene tramite tre layout a scelta, e con dei comandi a pulsante, tramite il blocchetto multifunzione al manubrio o funzione Touch (solo con la moto ferma).

Stiamo calmi. Mettere le mani su tutto questo, non è facilissimo, ma non è nulla di impossibile. Ecco perché Honda, sempre avanti a tutti, ha pensato di “far fare pratica” ai potenziali acquirenti. Tutto questo per prepararsi, ed uscire dalla concessionaria con la nuova CRF1100L Africa Twin, sapendoci già mettere mani. Inoltre, questo servirà anche alle officine ufficiali ed autorizzate di avere un riscontro in più in caso di assistenza a distanza. La soluzione della Casa giapponese, è stata quella di mettere a punto un vero e proprio simulatore dello schermo Touch TFT a colori da 6.5”.

Serve qualche minuto per capire il funzionamento

Se siete curiosi, o proprietari dell'enduro On-Off Honda, non vi resta che andare a curiosare sul sito a questo link. Cliccando su “Simulatore” sul menu in alto con sfondo bianco, si avrà accesso alla pagina web dedicata, dove troverete il simulatore della strumentazione. Dopo aver virtualmente azionato la chiave di contatto, vedrete lo schermo della strumentazione al centro. Si avvierà automaticamente la funzione “demo”, così da vedere come modificare i vari parametri. Dopo questo, con lo schermo al centro, si potrà agire sul blocchetto multifunzione sulla sinistra e sul blocchetto destro. Chiaramente, si può poi sempre richiamare la funzione demo dal menu in alto a destra.

La durata della demo è piuttosto rapida. In poco più di due minuti si può visualizzare la cosa. Chiaramente, tutto è ultra concentrato. Ecco perché si può decidere di "stoppare" la cosa, tornare indietro e rivedere la parte desiderata della simulazione. Bisogna farci un po' di abitudine, anche perché occorre concentrarsi su cosa il simulatore vi sta facendo vedere, mentre nello stesso momento il "mouse virtuale" si muove. Come vedrete, le informazioni fornite sono davvero tante. Questo vi fa capire quanto hanno lavorato gli ingegneri Honda su questo sistema per cercare di renderlo il più possibile intuitivo, nonostante le numerosissime informazioni.

Share

Articoli che potrebbero interessarti