MotoGP, Quartararo chiude in bellezza i test di Sepang, 5° Rossi

Il francese piega di 82 millesimi la Honda di Crutchlow, 3° Rins, 4° un sorprendente Bagnaia, 6° Petrucci, 9° A. Espargarò, fuori dalla top ten Dovizioso e Marquez, 20° Lorenzo

Share


Fine dei giochi a Sepang! La pioggia chiude in anticipo le attività in pista con Fabio Quartararo il più veloce di tutti anche nel terzo giorno. Il francese guarda infatti tutti dall'altro grazie al tempo di 1'58"349, precedendo la Honda di Crutchlow, mentre in terza posizione si inserisce la Suzuki di Rins. Sorprende la quarta piazza di Bagnaia, seguito da Rossi, poi la Ducati di Danilo Petrucci. Fuori dalla top ten Marquez e Dovizioso, 20° Lorenzo. A breve tutte le interviste di questa ultima giornata di test a Sepang.  

ORE 17.34 - Ora l'intensità della pioggia aumenta in maniera copiosa con il rischio che si chiuda in anticipo la giornata.

ORE 17.30 - Manca mezz'ora al termine della terza e ultima giornata di test. Quartararo resta al comando col tempo di 1'58"349, seguito a soli 82 millesimi da Crutchlow. Da circa qualche minuto sul tracciato si è abbattuta qualche goccia d'acqua. Da registrare invece una scivolata senza conseguenze per Marc Marquez alla curva 14.

ORE 16.35 - I commenti di Alex Rins e Joan Mir al termine dei 3 giorni di test a Sepang: leggeteli QUI.

ORE 16.29 - Un'altra caduta per Marc Marquez, senza conseguenze per il pilota. Marc ha spiegato che è stata una caduta dovuta alla stanchezza.

ORE 15.49 - Pochi piloti in pista: in questo momento solo le Yamaha di Rossi, Lorenzo, Morbidelli e Vinales e la Honda di Crutchlow. Alcuni piloti, come quelli Suzuki e KTM, hanno già terminata la giornata.

La classifica aggiornata.

ORE 14.45 - Non ci sono praticamente cambiamenti nella classifica dei tempi. La quasi totalità dei piloti è ferma per la pausa pranzo.

Nel frattempo Alberto Puig ha rilasciato una intervista (LA TROVATE QUI) sui tre argomenti caldi della settimana: la conferma di Marc Marquez per il 2021-2022, il 'caso' Lorenzo e le prime impressioni sui test di Alex Marquez e sullo stato dello sviluppo della Honda RC213-V.

ORE 13.20 - Marc Marquez sta provando il freno posteriore a indice, è la levetta che vedete sotto quella della frizione in questa foto.

ORE 13.15 - Aleix Espargarò sta facendo una simulazione di gara.

ORE 12.30 - Yamaha sta facendo delle prove di aerodinamica per migliorare la velocità massima sulle moto di Valentino Rossi e Maverick Vinales. Entrambi montano sul cupolino di una delle loro moto dei deflettori che dovrebbo migliorare la penetrazione aerodinamica.

Nelle immagini qui sotto, a sinista il cupolino modificato e a destra quello standard.

ORE 12.10 - Scivolata per Joan Mir che è tornato ai box in sella alla sua moto.

ORE 12.05 - Il commento di Johann Zarco dopo la giornata di ieri sulla Desmosedici GP19 del team Avintia: “il mio stile di guida al momento non si adatta perfettamente alla Ducati, per questo motivo sto prendendo tempo perché sento che c’è potenziale. Dobbiamo cambiare alcune cose, non sarà semplice, ma poi riuscirò a essere più veloce”.

ORE 12.00 - La classifica dei tempi aggiornata.

ORE 11.40 - Migliorano Dovizioso e Zarco, sono rispettivamente 14° e 15°. Lorenzo sotto i 2 minuti: 1'59"697.

ORE 11.35 - Caduta per il collaudatore di KTM Mika Kallio che è già  tornato ai box.

ORE 11.21 - Danilo Petrucci scende sotto il 1'59" (1'58"606) ed è 6°.

ORE 11.20 - La classifica aggiornata.

ORE 11.11 - Piccolo passo avanti per Danilo Petrucci: è 13°.

ORE 11.03 - Francesco Bagnaia si mette al 4° posto a 0"153 da Quartararo, è la migliore Ducati.

ORE 11.00 - La classifica aggiornata dopo la prima ora di prove.

ORE 10.58 - Valentino Rossi al sale al 4° posto.

ORE 10.54 - Alex Rins sale al 3° posto.

ORE 10.51 - Fabio Quartararo si rimette davanti a tutti con il tempo di 1'58"349.

ORE 10.46 - Miglior tempo per Cal Crutchlow in 1'58"431 davanti a Quartararo, Pol Espargarò, Aleix Espargarò, Miller e Mir: 6 moto diverse nelle prime 6 posizioni.

ORE 10.43 - Pecco Bagnaia scende per la prima volta sotto il 1'59": è 8° con il tempo di 1'58"796.

ORE 10.40 - La classifica aggiornata. Jorge Lorenzo ha completato 9 giri, il migliore in 2'00"570.

ORE 10.26 - Anche Marc Marquez e Valentino Rossi sono in pista, anche Jorge Lorenzo ha lasciato il box.

Eccolo al box mentre parla con Silvano Galbusera.

ORE 10.25 - Le KTM scalano la classifica: 4° Pol Espargarò e 5° Miguel Oliveira. Dovizioso è 7° con il tempo di 1'59"277, leggermente  meglio diu quanto fatto ieri.

ORE 10.21 - Quartararo abbassa ancora il suo tempo: 1'58"541, è il miglior riferimento fatto segnare nei 3 giorni di test.

ORE 10.18 - Si inzia a fare sul serio: 1'58"665 per Quartararo, Aleix Espargarò 2° a 29 millesimi, Rins 3° a 97.

ORE 10.15 - I primi tempi dopo un quarto d'ora.

ORE 10.11 - Ora c'è Cal Crutchlow  al comando (1'59"241) seguito da Miller.

ORE 10.08 - Ora c'è Mir al comando con il tempo di 1'59"548.

ORE 10.06 - Quartararo è il primo pilota a scendere sotto i 2 minuti: 1'59"787.

ORE 10.00 - I piloti non perdono tempo e sono già tanti a uscire in pista per sfruttare le temperature più basse del mattino per un attacco al tempo. Vinales, Morbidelli, Quartararo, Alex Marquez, Aleix Espargarò, Miller, Zarco, Mir  tra i piloti in pista.

ORE 9.55 - Trovate tutti i commenti dei piloti dopo la seconda giornata di test nelle interviste qui sotto.

Aprilia: Aleix Espargarò

Ducati: Andrea Dovizioso, Danilo Petrucci, Jack Miller e Francesco Bagnaia

Honda: Marc Marquez, Alex Marquez, Cal Crutchlow

Suzuki: Joan Mir e Alex Rins

Yamaha: Valentino Rossi, Maverick Vinales, Fabio Quartararo e Franco Morbidelli

ORE 9.53 - La luce verde in fondo alla corsia box dà il via all'ultima giornata di test a Sepang. I piloti avranno 8 ore per continuare lo sviluppo delle proprie moto prima di tornare alla base e rientrare poi in pista il 22 febbraio per i test del Qatar.

È atteso in pista anche Jorge Lorenzo, ieri il maiorchino ha fatto da 'coach' a Valentino Rossi ma oggi si metterà la tuta per guidare la M1.

Nei primi due giorni di test, il più veloce è stato Fabio Quartararo: venerdì sulla Yamaha 2019 e sabato sulla 2020. Il miglior interprete della Ducati sul giro secco è invece stato Miller, mentre gli altri piloti hanno avuto problemi a sfruttare le nuove Michelin sul giro secco.

Il primo bilancio dice che Yamaha e Suzuki sono molto competitive, mentre Marquez sulla Honda non sta ancora spingendo al massimo a causa delle condizioni della sua spalla destra operata in novembre. Passi in avanti per Aprilia e KTM.

Questa la classifica combinata dopo i primi due giorni di test.

Share

Articoli che potrebbero interessarti