Tu sei qui

MotoGP, Test Sepang DAY 2. Quartararo concede il bis, 2° Miller e 3° Pedrosa

TEMPI DEI DUE GIORNI E FOTO - Fabio oggi ha provato la Yamaha 2020. Marquez, protagonista di una caduta senza conseguenze, è 9° davanti a Rossi, 15° Dovizioso

MotoGP: Test Sepang DAY 2. Quartararo concede il bis, 2° Miller e 3° Pedrosa

Share


LA COMBINATA DEI TEMPI DEI DUE GIORNI

ORE 18.00 - La bandiera a scacchi chiude il secondo giorno di prove a Sepang e davanti a tutti c'è sempre il nome di Fabio Quartararo. Il francese di Petronas si è preso il suo tempo per prendere confidenza con la M1 2020 e a fine giornata ha piazzato il crono di 1'58"572 che gli ha consentito di mettersi in testa alla classifica, come già era accaduto ieri.

Fabio ha scalzato per 69 millesimi dalla prima posizione Jack Miller, ancora una volta il migliore pilota Ducati. Terzo tempo per un tester d'eccezione, Dani Pedrosa, che sulla KTM ha pagato solo 90 millesimi da Quartararo.

La classifica è cortissima con ben 16 piloti in meno di 8 decimi, a testimonianza di un equilibrio quasi incredibile.

Il miglior interprete della Suzuki è stato Mir,  con il 5° tempo davanti a Morbidelli, Vinales, Rins, Pol Epsargarò e Marc Marquez, caduto a fine giornata alla curva 3 senza riportare conseguenze.

Chiude la top ten Valentino Rossi, davanti ad Aleix Espargarò con l'Aprilia, a Crutchlo e alle Ducati di Petrucci, Bagnaia e Dovizioso.

ORE 17.35 - Dani Pedrosa stacca il crono di 1'58"662 che gli vale il 3° tempo.

ORE 17.35 - Caduta per Marc Marquez alla curva n°3. Il pilota è rientrato ai box e dopo pochi istanti anche la RCV è arrivata nel retrobox del Team Repsol. Il pilota non sembra aver riportato conseguenze fisiche per la caduta.

EPANGLA MOTO DI MARQUEZ RIPORTATA AI BOX

 

LA MOTO DI MARQUEZ RIPORTATA AI BOX
LA MOTO DI MARQUEZ RIPORTATA AI BOX

ORE 17.20 - Fabio Quartararo ha già preso le misure alla M1 2020 e ha fatto segnare il miglior tempo in 1'58"572.

ORE 17.15 - I due fratelli Marquez stanno girando insieme, per un paio di giri è stato Alex davanti, ora c'è Marc.

ORE 17.00 - La classifica a un'ora dalla fine della seconda giornata di test.

ORE 16.50 - Jack Miller sta provando la nuova carena Ducati, già vista sulla GP20 usata da Pirro nello shakedown e sulle Desmosedici di Dovizioso e Petrucci in questi giorni.

Come potete vedere dalle due foto sotto (Bagnaia usa la carena 2109) si tratta di un'evoluzione della precedente aerodinamica, ma come spiegato da Gigi Dall'Igna i limiti regolamentari attuali non consentono grandi rivoluzioni.

ORE 16.45 - Scivolata per Andrea Dovizioso, senza nessuna conseguenza, il pilota è già tornato nel box.

ORE 16.00 - La classifica dei tempi aggiornata.

ORE 15.55 - Un'occhiata alle velocità massime sul rettilineo sul circuito di Sepang.

La Ducati si conferma la moto più veloce con 4 moto nei primi 5 posti. Spiccano i 338,5 Km/h di Miller, probabilmente 'aiutato' da una scia. Dovizioso e Bagnaia si sono fermati a 331,2 come anche Rabat con la GP19.

Tra le moto italiane si inserisce la KTM di Pol Espargarò, mentre immediatamente alle spalle della Rossa ci sono 3 Honda con Crutchlow e i due fratelli Marquez a solo un chilometro all'ora di distanza dalla Desmosedici di Dovi.

La migliore Yamaha è quella di Vinales, che paga un paio di chilometri orari da Andrea e le sue prestazioni sono in linea con quelle dell'Aprilia e della Ducati guidata da Petrucci, che sul dritto deve fare i conti con la sua stazza. Le altre M1, però non sono messe altrettanto bene: Valentino è dietro alle Suzuki e perde 5 Km/h da Dovizioso, Morbidelli e Quartararo sono ancora più lenti.

ORE 15.40 - Dopo una lunga pausa pranzo si riprende l'attività in pista.

ORE 13.00 - La classifica aggiornata.

ORE 12.58 - Da un po' di tempo alcuni team sono in paranoia con la segretezza e chiudono i box non appena rientra il pilota. La Honda per conoscere le temperature dell'asfalto all'esterno si è attrezzata con un sensore wireless.

ORE 10.45 - Franco Morbidelli si porta al 3° posto a 0"190 da Miller.

ORE 12.44 - Come già detto le due Yamaha di M1 2020 di Morbidelli e Quartararo sono diverse fra loro. Quella di Franco è una Spec-A, mentre quella di Fabio una Factory al 100%.

La differenza più visibile è quella della forma dell'air-box.

ORE 12.40 - Un'occhiata al box Pramac dalla parte di Pecco Bagnaia. Sia lui che Miller hanno due Desmosedici GP20 a disposizione per questi test.

ORE 12.35 - Aleix Esparagarò migliora il suo tempo e di porta in 8ª posizione a 0"583 da Miller.

ORE 12.00 - Jack Miller al comando della classifica davanti alle Suzuki di Mir e Rins.

ORE 11.45 - Nei test ogni tanto qualche imprevisto capita. Pol Espargarò è tornato al box senza una delle ali sulla sua KTM.

ORE 11.33 - Jack Miller è balzato al comando dei tempi con la Ducati. Da un po' di tempo Gigi Dall'Igna staziona spesso nel suo garage.

ORE 11.05 - Qualche immagine di Fabio Quartarato sulla Yamaha M1 2020.

Fabio ha la Yamaha 2020 con Spec Factory, quindi identica a quelle usate da Rossi e Vinales. Franco Morbidelli, invece, ha la Spec-A: la differenza riguarda solo il motore, che non ha le ultime evoluzioni, mentre il telaio è identico a quello delle Factory.

ORE 10.04 - Maverick Vinales si porta al 4° posto.

ORE 11.00 - La classifica aggiornata. Una curiosità ci sono tutte e 6 le differenti moto nei primi 6 posti: Mir con la Suzuki, Pol Espargarò con la KTM, Marc Marquez con la Honda, Valentino Rossi sulla Yamaha, Danilo Petrucci con la Ducati e Aleix Espargarò con l'Aprilia.

ORE 10.56 - Marc Marquez sale al 3° posto, Bagnaia al 6°.

ORE 10.45 - Miglior tempo per Joan Mir: 1'58"731.

ORE 10.40 - Yamaha sta continuando a provare il forcellone in carbonio con il test team.

ORE 10.34 - Marc Marquez lascia il box.

ORE 10.32 - L'unico pilota a non essere ancora sceso in pista è Marc Marquez.

ORE 10.31 - Nuovo cambio al comando, c'è Pol Espargarò con la KTM davanti a tutti con il tempo di 1'58"989.

ORE 10.30 - Uno primo sguardo alla classifica.

ORE 10.29 - Joan Mir scavalca Valentino con il tempo 1'59"133.

ORE 10.25 - Valentino Rossi si porta in testa alla classifica con il tempo di 1'59"155, 4 decimi meglio del suo riferimento di ieri.

ORE 10.19 - Aleix Espargarò si migliora ancora: 1'59"262, è già circa due decimi più veloce rispetto a ieri.

ORE 10.17 - Miglior tempo per Aleix Espargarò con l'Aprilia: 1'59"279.

ORE 10.08 - Alex Rins migliora ancora: 1'59"480. In pista anche Dovizioso, Rossi e Vinales.

ORE 10.06 - Alex Rins già sotto i due minuti con 1'59"564.

ORE 10.03 - Anche Petrucci in pista. Questa è l'ora migliore per riuscire a segnare un buon tempo prima che le temperature si alzino.

ORE 10.01 - I primi piloti a uscire in pista sono Fabio Quartararo, Aleix Espargarò e Alex Rins. Esce dai box anche Bradley Smith, tornato sulla RS-GP dopo avere lasciato ieri posto a Lorenzo Savadori.

ORE 10.01 - Per sapere cosa è successo ieri non perdetevi le nostre interviste realizzate a Sepang.

Aprilia: Aleix Espargarò

Ducati: Andrea Dovizioso, Danilo Petrucci, Francesco Bagnaia

Honda: Marc Marquez, Alex Marquez

KTM: Pol Espargarò

Suzuki: Alex Rins

Yamaha: Valentino Rossi, Maverick Vinales, Fabio Quartararo, Franco Morbidelli

ORE 10.00 - Si accende la luce verde per il secondo giorno di test sulla pista di Sepang. Ieri il più veloce era stato Fabio Quartararo che però aveva girato con la M1 in versione 2019, mentre oggi userà la nuova moto 2020. Secondo tempo per il compagno di squadra Franco Morbidelli con la M1 2020 Spec-A, cioè un gradino sotto alle Factory di Vinales, Rossi e Fabio.

Qui sotto la classifica della prima giornata.

Share

Articoli che potrebbero interessarti