Tu sei qui

MotoGP, Vinales: "Il motore non è ancora ai livelli di Honda e Ducati"

"Però ho avuto sensazioni impressionanti sulla nuova Yamaha,  non vedo l'ora di guidarla di nuovo. Le gomme? Potrebbero essere un vantaggio"

MotoGP: Vinales: "Il motore non è ancora ai livelli di Honda e Ducati"

Share


Tra i più attesi nel primo giorno dei test di Sepang c’è sicuramente Maverick Vinales. L’uomo che ha dato il via alle danze del mercato piloti per la top-class. La sua riconferma in Yamaha ha sorpreso visto che in molti lo davano già in contatto con Ducati per provare un assalto mondiale con la Desmosedici. L’assalto Maverick lo proverà comunque, già da quest’anno e tutto è partito oggi da Sepang, con la prima giornata di test.

“Oggi ho lavorato duramente, è un po’ difficile fare una valutazione e arrivare ad una conclusione perchè siamo solo al primo giorno, devo continuare così perchè le sensazioni ed il tempo su giro sono state buoni. Ho molte novità da provare, sopratutto domani, perchè nel terzo giorno vorrei concentrarmi un po’ su me stesso”. 

Sappiamo che tutti voi piloti fate una lunga preparazione per poi salire su queste moto. Ma comunque ci deve essere stato un grande sforzo da parte tua oggi, come ti senti?

“Mi sento bene e sono anche contento perchè mi sono subito trovato bene in moto. Sono andato forte e non vedo l’ora di rifarlo domani”. 

Pensi che il fatto di vivere in Qatar ti stia aiutando in queste condizioni di caldo?

“Onestamente non c’è questo caldo dove vivo io. E’ davvero molto caldo qui, anche più del weekend di gara. Comunque non ho problemi, sono in forma e mi sono sentito bene oggi in moto”. 

Attorno alla nuova M1 si sta creando molta aspettativa, sopratutto nei riguardi del motore. Cosa ne pensi, come ti è sembrato?

“Siamo ancora lontani dai migliori, ma domani proverò delle nuove cose che mi aiuteranno a migliorare le velocità di punta. Bisognerà vedere come si comporterà la moto perchè magari queste nuove componenti mi aiuteranno per la velocità massima ma peggioreranno quella in curva, vedremo”.

Hai detto che Yamaha ha portato molte novità da provare. La pioggia di oggi non vi ha aiutato di certo. 

“No, è stato un po’ complicato ma comunque sono riuscito a lavorare bene questa mattina mettendo a segno un buon giro”. 

Che moto hai ultilzzato oggi?

“Oggi ho iniziato con la 2019, poi sono passato alla moto 2020 e l’ho utilizzata per la maggior parte del tempo. Le sensazioni sono state impressionanti mi sono subito trovato bene, sto lavorando per fare delle prove e delle comparazioni in modo da migliorare il più possibile. Sta andando bene”. 

Cosa ne pensi delle nuove gomme Michelin? Hanno diviso un po’ i piloti oggi. C’è chi dice che vi aiutino nel trovare il grip che vi è mancato lo scorso anno

“Vanno bene secondo me, qui è sempre difficile giudicare perchè ci sono delle condizioni particolari. Di norma durante i test più è scivoloso meglio è. A Valencia e Jerez potrebbero aiutarci”. 

Audio raccolto da Paolo Scalera

Share

Articoli che potrebbero interessarti