SBK, Honda e Moriwaki aspettano Lorenzo Savadori

Midori si è fatta avanti offrendo la CBR1000 RR-R al pilota romagnolo, il quale dovrebbe affiancare Takahashi a partire dalla gara di Jerez

Share


Poco prima di Natale avevamo parlato della rottura tra Global Service Solutions e Lucio Pedercini. Una vicenda che ha coinvolto anche Lorenzo Savadori, il quale si è ritrovato a fare i conti con un grosso punto interrogativo sul suo 2020.

C’erano infatti tante nubi all’orizzonte per il romagnolo, anche se Fausto Gresini è riuscito in parte a risolvere la situazione, trovando l’accordo con Aprilia per utilizzarlo come tester a Sepang. A seguito della vicenda doping che ha visto coinvolto Andrea Iannone, Savadori è stato scelto dalla Casa di Noale per provare la RS-GP assieme a Bradley Smith. In questi giorni il cesenate sta infatti sfruttando al massimo questa occasione in sella alla MotoGP, come se stesse vivendo un sogno.

Occhio però che le notizie buone per Savadori non sono finite qua. Già, perché una volta sceso dall’Aprilia ci sarebbe una Honda ad aspettarlo. Non MotoGP, ma Superbike. Stiamo infatti parlando della CBR 1000 RR-R del team satellite di Midori Moriwaki. Al momento la squadra ha un solo alfiere, ovvero Takumi Takahashi, ma molto presto il giapponese potrà fare affidamento su un nuovo compagno, stiamo parlando appunto di Savadori.

Nelle ultime settimane Midori ha infatti guardato con interesse al qualità del cesenate, avanzandogli una proposta per il 2020. Prima di accettarla, Savadori dovrà liberarsi dal contratto che lo lega a Pedercini, in seguito potrà iniziare la nuova avventura con Honda, la quale partirà soltanto dal primo round europeo, ovvero Jerez. Già, perché Australia e Losail non dovrebbero essere contemplate nel contratto tra le parti. A volte è proprio il caso di dire, chiusa una porta, si apre un portone!   

Share

Articoli che potrebbero interessarti