MotoGP, UFFICIALE - Jorge Lorenzo tester Yamaha: in pista già a Sepang

La Yamaha fa bottino pieno e dopo Vinales e Quartararo comunica l'ingaggio di Jorge nel ruolo di tester. A Sepang inizierà la nuova avventura per il maiorchino

Share


Yamaha all'attacco ancora prima di iniziare la stagione 2020. Dopo aver firmato nei giorni scorsi i contratti con i piloti per il biennio 2021/2022, ovvero Maverick Vinales e Fabio Quartararo, oggi arriva un altro annuncio importante e atteso, ovvero l'ingaggio di Jorge Lorenzo nel ruolo di tester per la Casa di Iwata.

La notizia era nell'aria e lo stesso spagnolo aveva più volte affermato che nel 2020 sarebbe stato nel Paddock con un ruolo diverso. Nelle scorse settimane, Lorenzo aveva anche postato molto spesso sui propri Social delle immagini che lo ritraevano in sella alla M1 durante gli anni migliori, quelli che gli hanno consentito di mettersi in bacheca 3 titoli iridati in MotoGP. 

Il debutto nel ruolo di tester avverrà a Sepang, con lo shakedown riservato ai tester dal 2 al 4 febbraio. 

"Sono molto felice di entrare nel Test Team della Yamaha - ha dichiarato Lorenzo -  ho sempre progettato di restare coinvolto in MotoGP e tornare nel Paddock, e penso che questo sia un ruolo adatto a me. Conosco la squadra e la M1 molto bene. La Yamaha si è sempre adattata al mio stile di guida e sono curioso di 'incontrare di nuovo la mia vecchia moto'".

"Tornare in Yamaha mi porta alla mente bei ricordi. Abbiamo conquistato assieme tanti podi e vittorie e tre titoli iridati, per cui già sappiamo di essere forti assieme. Voglio ringraziare la Yamaha per questa opportunità, perché mi permette di fare ciò che più amo - ovvero andare in moto e spingere al limite - continuando a godermi uno stile di vita più tranquillo rispetto a quello che ho avuto negli ultimi anni".

"Sono molto motivato all'idea di tornare a lavorare e non vedo l'ora di tornare in sella. Voglio fare del mio meglio per il futuro di Yamaha, e spero di poter aiutare i piloti e gli ingegneri grazie alla mia esperienza di guida per riuscire a riportare il titolo iridato in Yamaha".  

E' ovviamente molto soddisfatto di poter fare quest'annuncio Lin Jarvis, che vede rientrare in Yamaha il pilota di maggior successo nella storia recente in sella alla M1. Lorenzo è noto per essere un fine collaudatore, ed avere un pilota del suo calibro nel ruolo di tester ufficiale rappresenta senza dubbio un grande risultato per Yamaha, che nel prossimo futuro metterà in pista un vero squadrone tra piloti ufficiali e test team, con l'unico obiettivo di battere Marc Marquez e la Honda.

"Naturalmente siamo deliziati di poter accogliere nuovamente Jorge in Yamaha - ha dichiarato Jarvis -  Quando abbiamo saputo che Jorge avrebbe chiuso la sua carriera da pilota da agonista, abbiamo immediatamente iniziato a considerare di fargli una proposta per unirsi a noi. I numeri sui risultati raggiunti assieme negli ultimi nove anni parlano da soli. E' un pilota di grande esperienza in MotoGP, che conosce bene sia gli uomini Yamaha che la M1".

"Sappiamo bene che Jorge è un pilota molto preciso e determinato - ha aggiunto Jarvis - molto consistente e con ottime attitudini tecniche: tutte qualità necessarie per svolgere il ruolo di test rider ad alto livello. Mettere assieme l'esperienza di Jorge, la sua conoscenza ed la sua velocità con l'esperienza di tecnico di Silvano Galbusera è un elemento importante per la strategia di Yamaha volta a rafforzare il Test Team, che ha il compito di colmare il gap che c'è tra i collaudatori e ingegneri giapponesi e il Team Factory Yamaha". 
 

Share

Articoli che potrebbero interessarti