Tu sei qui

MotoGP, Pernat: "Se Vinales ha firmato con Yamaha la colpa è di Ducati"

"Erano vicini a chiudere, ma i giapponesi hanno voluto mostrare i muscoli. Per Borgo Panigale l'unica opzione è buttarsi sui Quartararo"

MotoGP: Pernat: "Se Vinales ha firmato con Yamaha la colpa è di Ducati"

Share


Sono rimasto molto spiazzato, lo dico molto sinceramente e mi cospargo il capo di cenere perché ero più che convinto che la scelta più logica per la Ducati fosse Vinales”. A parlare è Carlo Pernat che aveva scommesso su un futuro in rosso per lo spagnolo. Non era l’unico, in molti vedevano l’accordo come praticamente già fatto, ma Yamaha ha dimostrato che si sbagliavano. La Casa di Iwata ha giocato di anticipo e ha piazzato il suo colpo, che ora avrà ripercussioni sul mercato piloti.

Carlo, eri così convinto di vedere Vinales su una Ducati?

Sì, avrei anche potuto pensare che avessero già firmato prima di Natale”.

La Yamaha ti ha sorpreso.

Ha spiazzato tutti. Io mi sarei aspettato ora la firma di Quartararo, non quella di Vinales. Perché Fabio l’hanno scorso ha spinto tutti, sia piloti che azienda, avevano dovuto rimboccarsi le maniche”.

E ora cosa succede?

Gli scenari sono diventati completamente diversi. L’ago della bilancia è diventato Quartararo, più ancora di Valentino. Le gerarchie alla Yamaha sembravano diverse, se hanno firmato prima con Vinales significa che è lui ad essere il più importante”.

Ducati in che situazione si trova?

Si trova messa all’angolo, non ha frecce al suo arco. Certo gli rimane Dovizioso, che come dico sempre è un quasi fenomeno, però ha una certa età e rapporti non ottimi con i vertici, potrebbe anche smettere o decidere di cambiare aria, anche se forse sarà possibile convincerlo a rimanere. Poi c’è Petrucci, io spero che faccia un salto di qualità ma credo che abbia già raggiunto il suo massimo. Secondo me, in questo momento, il futuro potrebbe passare per Miller, sperando che Bagnaia venga fuori perché è un ottimo pilota”.

Non guardando in casa, quali sono le opzioni?

Le principali erano Vinales o Quartararo. Se fossi un manager di Ducati metterei mano al portafoglio e cercherei Fabio. Non capisco la loro strategia”.

Vuoi dire che è stata più colpa di Ducati che merito di Yamaha se Vinales ha rinnovato?

Io darei il 60% di colpa alla Ducati e il 40% di merito alla Yamaha, che ha preso la palla al balzo. Probabilmente ci saranno state delle indecisioni nella trattativa con Ducati, forse degli errori, perché da quanto ne sapevo anche Maverick era convinto del passaggio . Però c’è una cosa che non mi spiego”.

Quale?

Un contratto con Vinales può valere intorno ai 5 milioni di euro, lo stesso quello con Quartararo e altrettanti per Valentino, poi bisogna contare anche Morbidelli. Mi sembrano tanti soldi, almeno che la Yamaha non voglia fare il Marchese del Grillo e dire: ‘io sono io e voi non siete un c…”. Sta mostrando i muscoli”.

E Ducati sta subendo…

Non credo stia ferma, anzi penso che stiano telefonando a Quartararo ogni 5 minuti. O almeno mi auguro che lo stia facendo. Anche perché Fabio potrebbe non essere troppo contento che Vinales abbia firmato prima di lui, questo potrebbe influire da un punto di vista mentale. Però, al momento, non escludo che Yamaha possa tenere tutti i 4 piloti che ha adesso”.

Anche nelle stesse squadre?

Un’azienda può fare quello che vuole, questo non è un problema. Nel 1998 avevo in Aprilia Valentino, Capirossi e Harada e non ebbi nessun problema in questo senso, l’escamotage si trova sempre”.

E se facessimo un po’ di fantamercato?

Non mi stupirebbe se Ducati avesse già firmato con Quarararo. In passato, fra Case ci si parlava, non si dividevano i piloti ma c’erano dei gentlemen agreement. Secondo me, in questa operazione di Vinales, Carmelo Ezpeleta è rimasto fuori, perché la Dorna avrebbe tifato per Maverick in Ducati. Il mio giudizio è una chiara vittoria di Yamaha, ha spiazzato tutti e ha messo in difficoltà Ducati. Ha voluto fare una prova di forza e ho l’impressione che non ne abbia nemmeno parlato con Valentino. Se fino a ora lo aveva messo al corrente di tutte le sue decisioni, questa volta non l’hanno interpellato. È un nuovo corso, bisogna fargli i complimenti”.

Rossi in tutto questo che ruolo ha?

L’idea che circola è quella di Valentino e suo fratello Luca Marini insieme, ma per adesso è solo un’idea. Penso che questa firma di Vinales possa scatenare una reazione a catena: Honda premerà su Marquez e Ducati su Quartararo”.

Marquez è irraggiungibile per Ducati?

Potrebbe fare un tentativo incredibile, con Audi alle spalle, e convincerlo, ma penso che lui rimarrà con Honda e Quartararo andrà in Ducati”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti