SBK, Test Portimao, Day-2: Ragzatlioglu alza la voce, Redding insegue

Il turco è il più rapido della due giorni, ma Scott è a soli 79 millesimi. 3° Baz davanti a Van Der Mark e Davies, 9° Caricasulo, rimane nell'ombra Bautista (21°)

Share


18.00 Se a Jerez era stato Jonathan Rea (assente in questa occasione) a prendersi l'alloro di pilota più rapido dei test, tra i saliscendi di Portimao è Toprak Razgatlioglu ad alzare la voce. Il turco di casa Yamaha ha ottenuto sul finale di giornata il miglior crono della due giorni, fermando il cronometro sul tempo di 1'40"804. A pochi millesimi (79) dalla vetta il più veloce di ieri ossia Scott Redding, che conferma i progressi compiuti in sella alla Panigale V4. Terza piazza per Loris Baz, in grande crescita con la R1, nonchè terzo ed ultimo pilota a scendere sotto il muro dell'1'41. La casa di Iwata piazza anche Michael Van Der Mark in 4° posizione, davanti a Chaz Davies (+0.795) e Leon Haslam (+0.851). 7° piazza per la BMW di Tom Sykes, ultimo pilota ad incassare meno di un secondo dalla vetta, seguito dal compagno Eugene Laverty. Viaggiano in coppia anche i pilota del team GRT, con Federico Caricasulo 9° davanti a Garrett Gerloff e Michael Rinaldi. Soltanto 21° Alvaro Bautista, intento a raccogliere informazioni in vista del primo appuntamento stagionale piuttosto che il tempo sul singolo giro. In Supersport è Jules Cluzel a chiudere davanti a tutti la due giorni con il tempo di 1'44"385, seguito dall'azzurro del team Evan Bros Andrea Locatelli (+0.275), mentre chiude l'ipotetica prima fila il sudafricano Steven Odendaal. 

17.58 Rispondono Toprak Razgatlioglu e Scott Redding! Il turco balza in testa con il tempo di 1'40"804, seguito a 79 millesimi dall'inglese di casa Ducati!

17.40 Loris Baz cala il jolly! Il francese passa in testa alla classifica con il crono più veloce dei due giorni, 1'40"994. Il pilota del team Ten Kate è il primo a scendere sotto il muro del 1'41, vedremo se gli avversari risponderanno. Da segnalare anche il balzo in avanti di Federico Caricasulo, ora 7° davanti al compagno Gerloff. 

17.00 Questi i tempi ad un'ora dalla fine delle ostilità. L'ultimo a migliorarsi è stato Federico Caricasulo, che ha scavalcato Xavi Fores con il tempo di 1'42"726.

16.50 Si migliora Garrett Gerloff, che porta la sua R1 del team GRT in 7° piazza, con il crono di 1'42"237.

16.30 Scott Redding scende sotto il muro dell'1'42 grazie al tempo di 1'41"761. Il numero 45 è ancora lontano dal crono fatto segnare ieri, ma si piazza in terza posizione. Si migliora anche Michael Rinaldi, che torna davanti a Laverty in 7° piazza con il tempo di 1'42"523.

16.20 Passo avanti per Eugene Laverty, che porta la sua BMW al 7° posto grazie al tempo 1'42"713. Il numero 50 si avvicina al suo compagno Tom Sykes, capace di fermare il cronometro sull'1'42"105

15:35 1'41"339, il tempo siglato da Toprak Razgatlioglu quando mancano meno di due ore e mezza al termine della sessione Da registrare la presenza nella top ten della Ducati di Michael Ruben Rinaldi. 

15:00 Testa a testa Razgatlioglu-Baz a Portimao. Quando mancano tre ore al termine il turco precede il francese di 68 millesimi, poi a circa mezzo secondo la Yamaha di van der Mark. Nei primi cinque anche la Honda di Haslam e la Ducati di Redding. Fuori dalla top ten Bautista, attardato di oltre due secondi. 

14:30 Si abbassano i tempi a Portimao con Razgatlioglu sempre in prima posizione e che ha quasi mezzo secondo di vantaggio sul compagno di team vdMark e 7 decimi e mezzo su Baz. La Ducati di Scott Redding è la prima non-Yamaha del lotto. Sykes precede Haslam e Davies. 

13:50 Poco da segnalare per quanto riguarda i migliori tempi di questa giornata. Comanda ancora Razgatlioglu davanti a Baz, con Van der Mark che si è inserito in terza posizione per completare la tripletta Yamaha. Quarto Sykes davanti alla Ducati di Scott Redding.

13:00 Sono ricominciate le attività in pista e Loris Baz si è riportato subito in scia a Razgatlioglu pagando 256 millesimi dal turco. Continua il lavoro sulla moto di Alvaro Bautista, tanti giri per lui ma nessun tempo convincente, non ciò che lo spagnolo sta cercando in questi test.

12:30 Sykes supera Redding e si mette in seconda posizione con la BMW. Sempre Razgatlioglu al comando del gruppo con 1'41''864. Momento di pausa per piloti e team.

12:00 Cambia la classifica dopo la prima ora di test. Razgatlioglu abbassa il miglior tempo di Redding di 605 millesimi e si prende la prima posizione. Secondo il ducatista, che ha comunque migliorato il suo best lap, davanti a vdMark e Baz. 

11:40 Sempre Redding davanti a tutti e sempre con lo stesso tempo. Secondo tempo per Van der Mark distante soli 7 millesimi dal ducatista. Seguono Baz e Haslam con Chaz Davies quinto davanti a Bautista. 

11:20 Scott Redding subito davanti alla R1 di Loris Baz con il tempo di 1'42''475. Bautista, tra i primi a scendere in pista, è terzo davanti a Cortese e Davies.

11:00 Semaforo verde! Inizia la seconda giornata di test a Portimao

10:50 In attesa del semaforo verde vi proponiamo i link alle parole dei piloti dopo la giornata di ieri (di cui qui il riassunto)
Scott Redding 
Leon Haslam
Alvaro Bautista

10:30 Manca mezz'ora al semaforo verde di questa ultima giornata di test a Portimao. 

E' stato Scott Redding il più veloce della giornata di ieri a Portimao. Questa due giorni portoghese è l'ultima occasione ufficiale per scendere in pista con le moto prima che vengano spedite per l'Australia dove, a Phillip Island, si terrà il primo round della stagione. Oltre a Redding ieri sono sembrate molto in forma le Yamaha che hanno monopolizzato le prime posizioni in classifica dopo il primato del ducatista con Baz, Razgatlioglu e Van der Mark. Ancora lontano Alvaro Bautista concentrato su lavori di bilanciamento e di assetto sulla sua Honda, probabilmente terrà coperte le carte fino a Phillip Island. 

Share

Articoli che potrebbero interessarti