Tu sei qui

MotoGP, Dal Qatar a Valencia: il calendario definitivo della stagione 2020

Ufficializzato il calendario della stagione alle porte, confermata la Finlandia. Si parte l'8 marzo nel deserto, si conclude il 15 novembre in Spagna

MotoGP: Dal Qatar a Valencia: il calendario definitivo della stagione 2020

Share


Ed ora non resta che scendere in pista. Già perché questa mattina Dorna ha ufficializzato il calendario definitivo della stagione MotoGP 2020, ufficializzando tutte le date della stagione alle porte per la gioia di addetti ai lavori ed appassionati. Tutto confermato rispetto ai precedenti aggiornamenti, con la novità Finlandia confermata nel calendario.

Il primo semaforo della stagione si spegnerà l’otto marzo in Qatar, che come oramai da tradizione sarà il primo banco di prova per tutti i piloti. L’appuntamento nel deserto aprirà un poker di trasferte extraeuropee dove si volerà prima in Thailandia (22 marzo), poi in America (5 aprile) e poi in Argentina (19 aprile), in quel di Termas de Rio Hondo.

Maggio coinciderà con l’approdo in Europa, dato che il primo appuntamento nel vecchio continente sarà quello di Jerez il tre del mese. Sarà poi la volta dei grandi classici ossia Le Mans (17 maggio), Mugello (31 maggio) e Barcellona (7 giugno), seguiti dal Sachsenring, uno dei regni dove Marc Marquez sta in questi anni lasciando le briciole agli avversari.

A fine giugno sarà la volta dell’università della moto ossia Assen, che farà da preludio alla novità Finlandia: il 12 luglio si spegnerà il primo semaforo al Kymiring. In seguito si resterà in Europa con Brno e Spielberg, si farà un salto in quel di Silverstone e giungerà a Misano per il secondo round italiano, previsto per il 13 settembre.

Aragon sarà l’ultima tappa europea prima del famigerato trittico, che scatterà il 18 ottobre da Motegi, per poi proseguire tra Australia e Malesia. A chiudere le danze sarà come ormai da anni Valencia, il 15 novembre.

Share

Articoli che potrebbero interessarti