Tu sei qui

SBK, Pubblicate le entry list 2020, e non c'è Savadori

La FIM ha diramato la lista dei piloti iscritti a SBK, Supersport e Supersport 300. Solo due (Caricasulo e Rinaldi) gli italiani nella massima categoria

SBK: Pubblicate le entry list 2020, e non c'è Savadori

Share


Alla vigilia del primo test dell’anno a Jerez, la FIM ha pubblicato le entry list per Superbike, Supersport e Supersport 300. Tra tutte le liste dei piloti iscritti, quella a colpire di più è quella relativa alla SBK. Non perché ci siano delle novità, ma perché ci sono ancora due posti vuoti quando mancano poche settimane all’inizio del campionato.

Innanzitutto non c’è il nome di Lorenzo Savadori, che avrebbe dovuto correre con la Kawasaki del team Pedercini, ma problemi di sponsor hanno cambiato i piani. La squadra italiana, secondo quanto riporta il documento ufficiale, schiererà una sola moto e non si sa con quale pilota.

L’altra sella libera è quella di una delle due CBR1000RR del team MIE Racing, la squadra di Moriwaki. Una Honda sarà affidata al giapponese Takumi Takahashi, l’altra è ancora vacante.

Per il resto, non ci sono novità rispetto a quanto precedentemente annunciato. Con Savadori momentaneamente fuori dai giochi, i portacolori italiani sono due: Federico Caricasulo con la Yamaha del team GRT e Michael Ruben Rinaldi con la Ducati di GoEleven.

L’Italia, in campionato dominato dai piloti britannici anche nei numeri (sono 7 su 20 iscritti), si prende la rivincita grazie alla Ducati: saranno 6 le Panigale V4 sullo schieramento, contro 5 Yamaha e Kawasaki, 4 Honda e 2 BMW.

Sono 29 i piloti che parteciperanno alla Supersport nel 2020, compresi i 5 che correranno solo la coppa europea (con un posto ancora libero). Anche nelle 600 la truppa italiana non è troppo numerosa. A difendere il tricolore ci saranno Andrea Locatelli (in arrivo dalla Moto2) sulla Yamaha del team Evan Bros, insieme a Raffaele De Rosa e Federico Fuligni che porteranno i colori della MV Agusta con il campione in carica, Randy Krummenacher, come compagno di squadra. Il quarto italiano, Axel Bassani, correrà solo l’europeo.

Per quanto riguarda le moto, Yamaha monopolizza lo schieramento con 21 R6 ai blocchi di partenza.


La Supersport 300, come sempre, è la classe più affollata, con ben 50 piloti al via. Sintomo che una categoria propedeutica dai costi contenuti ha ancora il suo senso.

La compagine italiana è numerosa: Filippo Rovelli, Alfonso Coppola, Kevin Sabatucci, Bruno Ieraci, Thomas Brianti, Jarno Ioverno, Alessandro Zanca, Grabriele Mastroluca, Leonardo Carnevali, Emanuele Vocino, Francesco Prioli e Kim Aloisi formano la pattuglia azzurra.

Share

Articoli che potrebbero interessarti