Tu sei qui

MotoGP, Leclerc e Dovizioso sulle orme di Hamilton e Rossi per un test

Il monegasco vorrebbe provare la MotoGP e lo sponsor comune Phillip Morris potrebbe organizzare uno scambio tra Ferrari F1 e Ducati MotoGP

MotoGP: Leclerc e Dovizioso sulle orme di Hamilton e Rossi per un test

Share


Charles Leclerc ama le moto. Proprio pochi giorni fa abbiamo pubblicato le immagini della bella Special che si è fatto realizzare da un preparatore francese per poter disporre di un mezzo unico con cui girare per le strade di Montecarlo e dintorni. Il grande talento che ha incantato in questa prima stagione da pilota Ferrari in Formula 1 ha anche un grande amore per gli sport estremi, in particolare per lo skydiving.

"Lo ho fatto senza avvertire la Ferrari perché in caso di incidente non avrei dovuto preoccuparmi delle loro reazionei, ha scherzato.

Leclerc ha insomma voglia di emozioni estreme e forse il test di Hamilton a Valencia gli ha fatto venire voglia di sperimentare quelle emozioni proprio in sella ad una MotoGP. Solo che c'è qualche piccolo ostacolo da superare ed in particolare c'è n'è uno che riguarda la Ferrari che potrebbe non rendere realizzabile facilmente questo desiderio espresso da Charles. I contratti dei piloti di Formula 1 sono infatti abbastanza blindati per quanto riguarda le attività che i piloti possono svolgere, soprattutto quando si parla di sport che possano causare un rischio elevato di infortuni.

Il motociclismo in pista è certamente più sicuro rispetto all'utilizzo della moto su strade aperte al traffico, ma è pur vero che un pilota resta un pilota su qualsiasi mezzo decida di salire e la voglia di portare al limite una moto in pista può aumentare drasticamente il rischio di caduta e di eventuale infortunio, anche leggero. Con i ritmi imposti dall'attuale calendario Formula 1, un eventuale stop anche di 20 giorni potrebbe avere conseguenze catastrofiche sulla stagione di un pilota al top come Leclerc, ed il monegasco è perfettamente consapevole di questa situazione secondo quanto dichiarato dal pilota durante un incontro con i tifosi.

"Mi piacerebbe provare la MotoGP - ha affermato Leclerc - ma non sono sicuro che la Ferrari sia d'accordo. Dovrei chiederlo a loro, ma mi piacerebbe. Mi piacciono tantissimo le moto, ma assolutamente non sono certo che la Ferrari possa essere d'accordo a farmi svolgere un test con una MotoGP. 

Charles ha anche dichiarato di non sentire eccessivamente il peso del calendario molto fitto della Formula 1 e che addirittura gli piacerebbe fare più gare.

"Ad essere sincero, sono ossessionato dalla Formula 1, quindi durante il periodo invernale della stagione vorrei fare più gare in Formula 1, ma se dovessi scegliere probabilmente il rally è qualcosa che mi piacerebbe provare un giorno.È una specialità abbastanza diversa da quella a cui sono abituato a girare in tondo dalla mattina al pomeriggio, quindi probabilmente il rally è qualcosa di eccitante che vorrei provare".

Per adesso si tratta solo di una confessione di un appassionato, ma di certo nel passato recente sono diventati sempre di più gli scambi tra il mondo della Formula 1 e della MotoGP. Alonso ha provato la RCV 213 durante i Thanks Days di Honda quando era ancora in forza alla McLaren, Jorge Lorenzo ha testato la Mercedes quando era ancora pilota Yamaha, mentre sia Marquez che Pedrosa hanno messo alla prova la Red Bull di Verstappen sul tracciato dello Spielberg. 

Ovviamente anche il più recente degli scambi, quello tra Hamilton e Rossi, ha destato tantissima attenzione, per cui leggendo le parole di Leclerc nasce naturale la suggestione che porta ad immaginare il monegasco in sella alla Ducati MotoGP, visto anche lo sponsor comune rappresentato da Phillip Morris attraverso Mission Winnow. Dovizioso a quel punto potrebbe ambire a salire sulla Ferrari Formula 1? Nel DTM non se l'è cavata affatto male, ma a quel punto si dovrà capire se anche Audi, proprietaria di Ducati, possa essere o meno d'accordo con questa idea. 

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti