Tu sei qui

Triumph Street Triple S 2020: 47.6 CV che ne "valgono" 95.2

Stile più affilato e aggressivo di ispirazione RS e prezzo di 8.500 euro f.c.. La patente A2, "ha" una nuova moto

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


E' appena iniziato l'anno, ed ecco arrivare la prima novità Triumph Motorcycles del 2020: è la nuova roadster Street Triple S, compatibile con la guida con patente A2 e aggiornata nell’estetica e nei contenuti tecnici con lo stesso approccio recentemente adottato per l’allestimento top di gamma RS. Fin dal suo debutto avvenuto nel 2007, la Street Triple ha avuto un impatto inconfondibile nel mondo delle moto “naked” grazie ad un carattere non omologato al resto della concorrenza e alle emozioni del motore a tre cilindri. Ora, con questa versione, ogni motociclista in possesso di patente A2 potrà entrare a far parte della famiglia inglese.

Doppia anima

E' interessante sapere, che una volta raggiunta la necessaria esperienza di guida, la Street Triple S potrà essere facilmente portata a piena potenza e tramutarsi nella perfetta roadster sportiva “all rounder” dalle potenzialità illimitate. La cilindrata è di 660 cc e in questa configurazione prevede 35 kW (47.6 CV) di potenza ed un picco di 60 Nm di coppia. Qualsiasi Concessionario ufficiale Triumph Motorcycles potrà riportare la moto alla piena potenza di 70 kW (95.2 CV) a 11,250 giri e la coppia a 66Nm a 9,250 giri. L’impianto di scarico, che assolve alla normativa Euro 5, è stato aggiornato in modo da regalare un ruggito ancora più emozionante, soprattutto in aspirazione durante la fase di accelerazione.

La "piccola" RS

Ispirandosi alla “sorella” top di gamma RS, la nuova Street Triple S sfoggia una rivisitazione dell’iconico design Triumph con accenti più decisi e sportivi. Il proiettore a LED sdoppiato è completamente nuovo, con una forma differente e uno stile più definito. Il fascio luminoso emesso risulta più brillante e più bianco, mentre le luci di posizione sono efficacemente integrate. Anche il design delle sovrastrutture è nuovo – mostra un andamento più spigoloso e sportivo, con linee e tagli più netti. La forma del nuovo fly screen e dei convogliatori d’aria è più pronunciata, riprendendo quella del nuovo gruppo ottico, cosi come rivisti sono i fianchetti laterali e il codino. L’ulteriore attenzione posta alla qualità di ogni singolo componente è evidente anche osservando i nuovi retrovisori dalla funzionalità ottimizzata. La nuova Street Triple S viene offerta in livrea Crystal White, con grafiche in Diablo Red e Black, badge sul serbatoio nero e telaietto posteriore nero.

Come è fatta

Il caratteristico forcellone ad ali di gabbiano offre elevata rigidità torsionale e il giusto grado di flessibilità laterale, ottimizzando la stabilità alle velocità elevate, mentre il posizionamento modificato del pivot gestisce efficacemente lo schiacciamento dell’ammortizzatore in fase di accelerazione. Ognuno di questi dettagli concorre a regalare elevate velocità di percorrenza in curva. Il pacchetto sospensioni della Street Triple S è di elevato profilo, potendo contare su una forcella USD Showa da 41mm con 110 mm di escursione, e su un monoammortizzatore Showa “piggyback” al posteriore con 124 mm di escursione, serbatoio separato e regolabile nel precarico. Equipaggiata con ABS di ultima generazione, la Street Triple S è dotata all’anteriore di impianto frenante a doppio disco con pinze Nissin, e al posteriore di un disco singolo lavorato da pinza Brembo. Le gomme scelte sono le Pirelli Diablo Rosso III. 

La nuova Street Triple S inoltre offre: ride-by-wire, controllo di trazione e due riding modes (Road e Rain). Tramite le modalità di guida l’erogazione del motore e l’intervento del controllo di trazione possono essere variate ricorrendo al comodo quadro strumenti LCD. Non mancano oltre 60 accessori originali per aumentare performance, protezione, comfort e stile.

Share

Articoli che potrebbero interessarti