SBK, Suzuki SERT sceglie Simeon per il mondiale endurance

L'esperto belga raccoglierà l'eredità di Vincent Philippe e affiancherà i confermati Masson e Black. Il debutto previsto per la 24 ore di Le Mans

Share


Xavier Simeon resta nell’endurance, ma abbraccia una nuova sfida. Il pilota belga infatti, dopo essere tornato l’anno scorso nel mondo delle gare di durata, raccoglierà la pesante eredità di Vincent Philippe (ritiratosi dopo la otto ore di Sepang) nel team Suzuki SERT. Parliamo della squadra ufficiale della casa di Hamamatsu nell’endurance, che tra l’altro guida la classifica di campionato dopo il quinto posto raccolto nella otto ore di Sepang.

Il belga ex MotoGP entrerà in azione già dal prossimo appuntamento, ossia la 24 ore di Le Mans, affiancando i riconfermati Etienne Masson e Gregg Black. L’obiettivo è ovviamente il titolo per il team, che manca dal 2016.

“Nel 2008 non pensavo all’Endurance – racconta Simeon - ma il team SERT mi convocò per correre da riserva al Bol d’Or ed a Le Mans. Accettai perché la SERT è la squadra regina della categoria e mio padre aveva corso con loro in passato. Quando Damien (Saulnier, team manager del team ndr) mi ha offerto di correre con loro per il 2020 ho accettato subito. Voglio contribuire con la mia velocità ed ottenere grandi risultati insieme ai miei talentuosi compagni”.

Soddisfatto ovviamente anche il già citato Damien Saulnier. “Un pilota con l’esperienza di Xavier può certamente essere una boccata d’aria fresca per il team, inoltre la sua abilità nell’analizzare la moto ed il suo passato da tester Dunlop sono altri due punti a nostro favore. Sarà un’annata entusiasmante”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti