Price: “Sto iniziando a perdere il conto dei giorni”

“Per la prima volta ho guidato in gruppo, è stato divertente”. Brabec: “Bravo Price, da domani sarà più complicato”

Share


Vittoria di tappa e vetta della classifica che si avvicina. "È stata una buona giornata – ha detto Toby Price riferendosi alla quinta tappa della Dakar 2020 - Ho spinto forte all'inizio, e ho raggiunto i piloti della Honda. In realtà era la prima volta che guidavo con un grande gruppo, è stato abbastanza divertente. Sono contento della giornata e vedremo come andrà il sesto giorno, se domani è il sesto, non lo so, sto iniziando a perdere il conto di tutto".

 Chi invece ha subito un piccolo attacco oggi è stato il leader della generale Ricky Brabec che ha chiuso la tappa in quarta posizione. “Oggi c’erano molte dune sabbiose, ho raggiunto il gruppo e abbiamo guidato insieme per la maggior parte della giornata, è stato davvero divertente. Toby è sceso un po’ nel finale ma siamo arrivati al traguardo in gruppo. Siamo davvero vicini e lui mi ha recuperato qualche minuto oggi. Domani potrebbe essere un po’ complicato. Dovremo vedere cosa succede."

Terzo in classifica generale ma in difficoltà nello stage di oggi è Kevin Benavides vittima di un errore di navigazione. Il pilota Honda accusa ora undici minuti e mezzo di ritardo nella classifica generale contro i due e mezzo di ieri. “Oggi è stata una giornata molto dura fisicamente. Abbiamo trascorso molto tempo fuori pista, quindi è stato davvero difficile. Ho fatto un errore di navigazione all'inizio della tappa ma poi ho recuperato il tempo perso. Ho raggiunto Ricky e siamo arrivati al traguardo tutti insieme”

Settimo posto, invece, per il botswano Ross Branch, vincitore della seconda tappa e favola di questa Dakar. Ross sta facendo i conti con un infortunio alla spalla ma la sua corsa continua. "Sto migliorando. La mia spalla è ancora abbastanza dolorante, quindi sto solo cercando di occuparmene provando a mantenere la velocità. Oggi è stato bello. La navigazione non è stata brutta come ieri, anche se oggi c'era molto fuoripista è stato fisicamente impegnativo. Ho cercato di raggiungere ai primi quattro e vedere cosa facevano per  imparare un po' da loro. Tutto sommato è stata una bella giornata. Le dune erano molto diverse da ciò che mi sarei aspettato, la moto ha saltato molto e controllarla ha richiesto molta energia". 

Share

Articoli che potrebbero interessarti