Tu sei qui

Rossi: "Potrei continuare nel 2021 se mio fratello Luca fosse in MotoGP"

"E' un problema perché l'anno prossimo il mercato si muoverà molto presto e Luca dovrebbe già aver trovato una squadra". Possibile la decisione entro il GP del Mugello

MotoGP: Rossi: "Potrei continuare nel 2021 se mio fratello Luca fosse in MotoGP"

Share


Il Natale di Valentino Rossi non è senza pensieri, nonostante la bella chiusura con il podio nella 12 Ore del Golfo, assieme al fratello Luca Marini all'amico fraterno Uccio Salucci.

Vale, infatti, sta già pensando al 2021, nel senso del pochissimo tempo che avrà a disposizione per decidere se continuare o meno a correre al termine della scadenza naturale del suo contratto con Yamaha, alla fine del 2020.

"E' un problema perché l'anno prossimo il mercato si muoverà molto presto - ha detto il 9 volte iridato in una intervista TV dopo la gara - mentre io vorrei capire come vanno le cose nel primo terzo del campionato. Almeno sei o sette gare".

Un numero che significa ritardare la decisione perlomeno fino al Gran Premio d'Italia, al Mugello, che peraltro sarebbe il posto ideale per annunciare entrambe le possibilità: prosecuzione del rapporto o ritiro.

Una cosa che potrebbe convincere Rossi a proseguire in ogni caso è la possibilità che Luca abbia la possibilità concreta di passare in MotoGP nel 2021. Ma anche qui non mancherebbero i problemi.

"Sarebbe molto bello, ma Luca dovrebbe trovare una sistemazione in una buona squadra. Correre nella stessa categoria è un sogno per entrambi".

Anche in questo caso, però, il sesto Gran Premio della stagione sembra una data fin troppo anticipata per sapere se, dalla Moto2, Marini avrà la possibilità di fare il gran salto.

La cosa più probabile, dunque, è che Valentino Rossi sia costretto a prendere una decisione più che sulla base di fatti, sulla base di impressioni.

Il tutto mentre alle porte della Yamaha bussa Fabio Quartararo, che ha già rifiutato giustamente una firma troppo anticipata di un accordo con Iwata, nonostante le pressioni di Lin Jarvis e mentre Maverick Vinales si trova sotto pressione per l'offerta ricevuta dalla Ducati. Cosa che ha mandato in ebollizione i giapponesi che rischiano, in caso di una fuga di Maverick e di un tardivo 'no' di Valentino di ritrovarsi a costruire la squadra da zero.

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti